A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Un’astrofisica italiana tra i “100 più influenti” al mondo secondo il Time

Un’astrofisica italiana tra i “100 più influenti” al mondo secondo il Time

Marica Branchesi, ricercatrice del GSSI-Gran Sasso Science Institute e dell’INFN, è stata inserita nell’elenco annuale delle 100 persone più influenti al mondo secondo la rivista Time.

Un riconoscimento straordinario per il ruolo dell’astrofisica italiana nella recente storica prima osservazione di una fusione tra stelle di neutroni: un evento che ha segnato l’inizio di una nuova era nell’osservazione dell’Universo.

Marica Branchesi era tra gli speaker della conferenza dello scorso 16 ottobre 2017, che si è tenuta a Washington D.C. in contemporanea con molte altre città del mondo, durante la quale è stata annunciata al mondo la scoperta. Come membro della collaborazione LIGO/VIRGO, la ricercatrice ha avuto un ruolo di primo piano nel coordinare le ricerche, che hanno consentito di effettuare la prima straordinaria osservazione di questo evento cosmico con segnali congiunti di onde gravitazionali e radiazioni elettromagnetiche.

Sono molto emozionata, è un riconoscimento davvero inaspettato!”, ha commentato Marica Branchesi. “Dalle scoperte rivoluzionarie ottenute osservando le onde gravitazionali ai riconoscimenti internazionali degli ultimi mesi, per me è un continuo susseguirsi di grandissime emozioni. Sono estremamente onorata dal fatto che, grazie a questa nomination del TIME, il nostro Paese e la ricerca scientifica siano riconosciuti a livello internazionale”, ha concluso Branchesi.

Marica Branchesi è ricercatrice del GSSI dal 2017 e lavora dal 2009 all’interno della collaborazione internazionale LIGO/VIRGO impegnata nella ricerca sulle onde gravitazionali. Le sue ricerche nel campo dell’astrofisica interessano l’emissione, la formazione e l’evoluzione dei buchi neri e delle stelle di neutroni. È Presidente della Commissione di astrofisica delle onde gravitazionali della International Astronomical Union e membro del Comitato internazionale per le onde gravitazionali. Prima della rivista Time, è stata la rivista Nature ad accorgersi dell’astrofisica italiana nel dicembre del 2017 inserendola, come unico scienziato italiano, nella top ten internazionale dei dieci ricercatori più influenti del 2017.

 

Fonte INFN
Data pubblicazione 27/04/2018
Tag Scienze fisiche e ingegneria