A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Tumore al seno, svelato il ruolo di un microRNA nel limitarne la crescita

Tumore al seno, svelato il ruolo di un microRNA nel limitarne la crescita

Dai ricercatori dell’Istituto Italiano di Tecnologia-IIT arriva uno studio che potrebbe aprire la strada a nuove strategie di contrasto del tumore al seno. 

Il lavoro, pubblicato sulla prestigiosa rivista Oncogene, del gruppo Nature, ha svelato il ruolo di miR-34a una specifica molecola di microRNA nel controllare la crescita delle cellule staminali del tumore al seno. Lo studio è stato supportato dall'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro-AIRC.

I microRNA sono una classe di molecole in grado di agire come dei veri e propri interruttori molecolari, controllando selettivamente l’espressione di moltissimi geni. A dispetto delle loro ridotte dimensioni, queste piccole molecole di RNA svolgono un ruolo-chiave in una serie di processi biologici e in diverse malattie, come i tumori.

Da anni i ricercatori stanno studiando miR-34a: una molecola già nota per la sua capacità di bloccare la crescita delle cellule tumorali, di cui però, ad oggi, non si conosceva esattamente il meccanismo di azione.

Studiando miR-34a durante la formazione e lo sviluppo della ghiandola mammaria, i ricercatori hanno scoperto che questa molecola può controllare sia la proliferazione che le proprietà staminali delle cellule, fondamentali nell’omeostasi e rigenerazione dei tessuti. 

Questo risultato spiega il ruolo della molecola di microRNA anche nel bloccare la crescita delle cellule tumorali con proprietà staminali, ritenute tra le più pericolose in quanto responsabili della progressione della malattie e delle recidive. 

“Questo lavoro ci ha permesso di capire che l’espressione fisiologica del microRNA, miR-34a, è in grado di limitare l’espansione delle cellule staminali e può quindi contrastare più efficacemente la progressione del tumore” ha spiegato Paola Bonetti, prima autrice del lavoro.

La ricerca è stata condotta nel laboratorio del Center for Genomic Science – coordinato da Francesco Nicassio utilizzando le più avanzate tecniche di studio del genoma volte a identificare e caratterizzare i microRNA coinvolti nel carcinoma mammario. 

Prossimo obiettivo: continuare a sperimentare l’efficacia di nuovi approcci terapeutici finalizzati a sfruttare i microRNA per contrastare la crescita dei tumori. 

“Utilizzando le moderne nanotecnologie in sviluppo presso gli altri dipartimenti di IIT, stiamo già sperimentando sistemi nuovi per veicolare i microRNA nelle cellule tumorali. La nostra speranza è di portare avanti con successo questi studi” ha concluso Francesco Nicassio.

Fonte IIT
Data pubblicazione 23/11/2018
Tag Salute
Approfondimenti