A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Personal Genomics, spin-off di successo nella ricerca genetica, partner del gruppo Sol

Personal Genomics, spin-off di successo nella ricerca genetica, partner del gruppo Sol

Personal Genomics è la spin-off dell’Università di Verona e dell’Università di Bologna fondata nel 2011 con l’obiettivo di ridurre la distanza tra la disponibilità di nuove conoscenze scientifiche nel settore della ricerca genetica e la loro applicazione nell’ambito della salute e della medicina preventiva e di precisione.

Diventata in pochi anni realtà leader nella fornitura di servizi innovativi di genomica basati sul sequenziamento del DNA di nuova generazione, ha recentemente siglato un accordo di partnership con il Gruppo SOL S.p.A., multinazionale italiana fondata nel 1927, oggi operante nella produzione e nella distribuzione di gas tecnici e medicinali, nonché nell’assistenza domiciliare.

Il Gruppo SOL non è nuovo a stringere accordi di partnership con le università italiane: le controllate Diatheva, spin-off dell’Università di Urbino, e Cryolab, spin-off dell’Università di Roma Tor Vergata, hanno infatti consentito alla multinazionale di consolidare la sua presenza nel settore biotec occupandosi in special modo di anticorpi monoclonali, proteine ricombinanti e metodiche di biologia molecolare.

Con la recente partecipazione al 51% in Personal Genomics attraverso la controllata Airsol, il gruppo intende apportare nuove risorse nella spin-off scaligera per sviluppare nuovi progetti di ricerca e per realizzare una struttura laboratoriale d’avanguardia, esclusivamente dedicata all’attività di sequenziamento genico. Con questa operazione, a sua volta, Personal Genomics potrà estendere il proprio raggio d’azione all’intero mercato europeo, dove il Gruppo SOL è già presente in 25 Paesi, oltre che in altre regioni del mondo come India, Brasile e Nordafrica.

Personal Genomics – spiega Massimo Delledonne, del Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona, socio fondatore e direttore scientifico della fortunata spin-off – opera nel settore biomedico offrendo servizi di sequenziamento del DNA e interpretazione dei dati genetici. Sfruttando le nuove tecniche di sequenziamento massivo, tra i suoi prodotti di punta vi sono l’analisi dell’esoma, cioè di tutti i geni di un individuo, e del genoma, cioè di tutto il suo DNA, per identificare la presenza di varianti genetiche. Tali tecniche innovative sono utili per conoscere i fattori di rischio genetico dell’individuo ed in particolare sono di aiuto per la diagnosi nelle malattie rare. La spin-off è inoltre coinvolta in diversi progetti internazionali di ricerca tra i quali, ad esempio, lo studio della relazione esistente tra DNA e invecchiamento”.

L’investimento in Personal Genomics – ha commentato Aldo Fumagalli Romario, presidente di SOL S.p.A. – è allineato alla strategia di rafforzare la nostra presenza nel settore medico con nuovi prodotti e servizi. In quest’ottica, le biotecnologie sono molto importanti per il nostro sviluppo in Italia e all’estero e siamo orgogliosi di supportare nuove iniziative sinergiche con il nostro core business focalizzate in questo ambito”.

Un reciproco vantaggio, dunque, è atteso da questa partnership, che conferma il valore e l’appetibilità di mercato delle spin-off che le università italiane stanno generando, grazie alla competitività delle linee di ricerca avviate in settori altamente innovativi e al talento di ricercatori intraprendenti che il nostro Paese non deve assolutamente lasciarsi sfuggire.

Fonte Università di Verona
Data pubblicazione 04/08/2017
Tag Scienze della vita
Approfondimenti