A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

L’Università della Calabria vince ancora con l’Intelligenza Artificiale

L’Università della Calabria vince ancora con l’Intelligenza Artificiale

Non si occupano soltanto di Intelligenza Artificiale i ricercatori dell’Università della Calabria (Unical), ma ancora una volta hanno messo a segno un grande risultato proprio su questo terreno di estrema complessità, che richiede anni di studio, tanta preparazione e – soprattutto – un talento particolarmente spiccato per eccellere.

A Genova il gruppo di ricerca guidato dal professore Nicola Leone, direttore del Dipartimento di Matematica e Informatica di Unical, ha ricevuto il primo premio per il miglior articolo scientifico pubblicato nell’anno durante la XV edizione della International Conference of the Italian Association for Artificial Intelligence (AI*IA 2016), il più importante congresso italiano del settore.

Il prestigioso premio è stato assegnato ai giovanissimi ricercatori Francesco Calimeri e Davide Fuscà (nella foto, insieme al professore calabrese), entrambi dottorandi in matematica, e condiviso con i professori associati di informatica Simona Perri e Jessica Zangari, che hanno firmato l’articolo I-DLV: the new Intelligent Grounder of DLV, pubblicato sulla rivista scientifica “Advances in Artificial Intelligence”, ritenuto il migliore dell’anno su una rosa di 60 studi realizzati da altrettante eccellenze italiane.

“L'articolo – spiegano i ricercatori premiati – descrive l'ideazione, la progettazione e lo sviluppo di una nuova versione del modulo di classificazione di DLV, il sistema di intelligenza artificiale realizzato dal gruppo del prof. Leone e utilizzato da università e centri di ricerca di tutto il mondo, la cui versione industriale viene distribuita dall’innovativo spin-off dell'Università della Calabria DLVSYSTEM”.

“Il premio ottenuto da Calimeri, Fuscà, Perri e Zangari – afferma il prof. Leone – conferma e rafforza la leadership internazionale raggiunta dal gruppo di ricerca in questo settore e si aggiunge ai numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali già ricevuti dal team, come ad esempio il prestigioso Mendelzon Test-Of-Time Award del 2009, il Kurt Goedel Research Prize del 2014, il Best Paper Award al congresso ICLP di New York del 2016”.

Fonte Università della Calabria
Data pubblicazione 19/12/2016
Tag Scienze fisiche e ingegneria