A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Uso sostenibile del suolo, nasce la piattaforma interattiva LANDSUPPORT

Uso sostenibile del suolo, nasce la piattaforma interattiva LANDSUPPORT

Le decisioni orientate alla sostenibilità dei suoli agricoli e boschivi potranno presto essere prese attraverso un’app, che permetterà di condurre in tempo reale analisi ed elaborazioni utili ad agricoltori e pianificatori territoriali. A rendere possibile tutto questo è il progetto europeo LANDSUPPORT, finanziato nell’ambito del programma europeo di ricerca e innovazione Horizon 2020 e coordinato dall’Italia attraverso il CRISP-Centro di Ricerca Interdipartimentale dell’Università di Napoli Federico II.

La nuova piattaforma sarà sviluppata e implementata nell’arco di 3 anni e mezzo e metterà a sistema numerosi indicatori di analisi del suolo e dell’ambiente - come ad esempio la piovosità, la quantità di acqua assorbita e l’erosione del suolo, le condizioni climatiche e le emissioni inquinanti - permettendo agli utenti di disporre di dati e informazioni aggiornate in tempo reale.

I dati forniti da LANDSUPPORT potranno essere utili agli agricoltori, ad esempio per valutare gli effetti prodotti dalla modifica di un piano di irrigazione o da un cambio di coltura, ma anche alle autorità comunali e regionali, che potranno disporre di uno strumento valido per mettere a punto strategie per prevenire e limitare il degrado, l’erosione e l’inquinamento del suolo. Gli utenti potranno inoltre interagire attivamente con la piattaforma, effettuando simulazioni che permetteranno di verificare gli eventuali cambiamenti del suolo rispetto alle decisioni intraprese.

Al progetto prendono parte 10 partner internazionali provenienti da Italia, Austria, Ungheria, Spagna, Germania, Slovenia, Belgio, Francia, Libano e Malesia. L’Italia coordina il progetto attraverso l’Università di Napoli Federico II e vi prende parte anche con il Consiglio Nazionale delle Ricerche, l’Ispra, l’Università Statale di Milano e la Regione Campania.

 

Data pubblicazione 25/07/2018
Fonte INU
Tag Agrifood , Scienze fisiche e ingegneria , Smart Communities