A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

UE-Cina, al via a Pechino il progetto MycoKey coordinato da ISPA-CNR

UE-Cina, al via a Pechino il progetto MycoKey coordinato da ISPA-CNR

Un nuovo modo di affrontare e gestire il problema della contaminazione alimentare da micotossine: è questo l’obiettivo del progetto MycoKey, lanciato in Cina a Pechino presso l’Ipp Caas - Istituto di protezione delle piante dell’accademia cinese delle scienze agrarie il 6 e il 7 giugno 2017.

Il progetto Mycokey è finanziato nell’ambito del programma europeo Horizon 2020 (budget totale 6,4 milioni di Euro) e vede l’ISPA-CNR – Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari del Consiglio Nazionale delle Ricerche coordinatore di 32 partner scientifici ed industriali provenienti da Europa, Cina, Nigeria e Argentina.

Dal lato cinese, il progetto MycoKey ha ricevuto 4.51 milioni Yuan (590.000 Euro) attraverso il meccanismo del National Key Research and Development Program del governo di Pechino.

MycoKey propone un nuovo modo di affrontare e gestire il problema della contaminazione alimentare da micotossine, che, ad oggi, rappresenta una delle principali ed emergenti questioni a livello mondiale, anche per gli effetti di cambiamenti climatici e di scambi commerciali internazionali.

Le micotossine sono sostanze biologiche tossiche prodotte da funghi presenti in colture agricole, derrate ed alimenti, potenzialmente dannose per la salute umana ed animale.

I rappresentanti europei e cinesi hanno presentato il progetto a Pechino il 6 giugno 2017. Antonio Logrieco, direttore dell’ISPA-CNR e coordinatore del progetto, insieme a Wang Lixia, vicedirettore del Dipartimento di cooperazione internazionale di Ipp-Caas, hanno presenziato al lancio di MycoKey.

Nel corso della presentazione sono intervenuti: Zhang Huijie, vicedirettore generale del dipartimento di cooperazione internazionale, Caas; Qiu Dewen, vice direttore generale dell’Istituto per la protezione delle piante, Caas; Chen Wanquan, consulente di Mycokey, presidente della Società cinese della protezione delle piante, direttore dell’Istituto di colture di fibre corticali, Caas; Feng Jie, coordinatore di Mycokey in Cina, Istituto di protezione delle piante, Caas.

I coordinatori del progetto ed i WP leader hanno poi relazionato sui compiti del progetto, concentrandosi sulle attività di ricerca e sulle metodologie da applicare.

L’incontro è proseguito il 7 giugno 2017 attraverso tavole rotonde parallele in cui gli esperti hanno condiviso conoscenze ed esperienze, individuato eventuali rischi potenziali, pianificato le prossime attività per raggiungere gli obiettivi di MycoKey e aggiornato il piano di lavoro, valorizzando così ogni opportunità derivante dal lavoro congiunto della comunità internazionale.

Il progetto MycoKey conferma la sua vocazione come spazio deputato a contribuire a migliorare il dialogo UE-Cina.

Data pubblicazione 07/07/2017
Fonte CNR
Tag Agrifood , Chimica verde , Scienze della vita
Approfondimenti