A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Polo Nord: al via la spedizione scientifica High-North 2017

Polo Nord: al via la spedizione scientifica High-North 2017

A 89 anni di distanza dalle imprese del comandante Umberto Nobile, la Marina Militare Italiana torna al Polo Nord, con la spedizione scientifica High-North 2017.

La campagna High-North 2017 si svolge dal 9 al 29 luglio 2017 nel Mar Glaciale Artico, nelle acque antistanti le isole Svalbard in Norvegia.

A bordo della nave militare “Alliance” saranno presenti (in qualità di partner scientifici) i ricercatori del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, attraverso gli Istituti IREA, ISSIA e ISAC, dell’OGS – Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale, dell’ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile e del CMRE - Centre for Maritime Research and Experimentation della NATO.

Le attività scientifiche riguardano prevalentemente i settori della geofisica, della geologia marina, della caratterizzazione del fondale e dell'oceanografia fisica e comprenderanno anche misure integrate di atmosfera e ottica: l’obiettivo è acquisire elementi utili di valutazione in molteplici settori, a partire da quello climatico, per una migliore comprensione dell’evoluzione del clima e del suo impatto sul pianeta.

Il viaggio tocca aree inesplorate del mare, partendo da Reykyavik (Islanda) e concentrando le attività di ricerca nelle coste sud-occidentali delle Svalbard, dove saranno fatte misurazioni e campionature in atmosfera, nel mare, nei sedimenti e nel sottosuolo. Cruciale sarà il supporto dei mezzi robotici sottomarini messi a disposizione dall’ISSIA-CNR per le operazioni maggiormente rischiose per l’uomo.

La spedizione High-North 2017 si inquadra all’interno delle attività svolte dalla Marina Militare Italiana a supporto del Tavolo Artico, nell’ambito del quale offre supporto specialistico al gruppo di lavoro “Emergency, Prevention, Preparedness and Response” dell’Artic Council. Elemento di particolare rilevanza di questa attività è il ruolo assunto dall’Istituto Idrografico della Marina, come marine focal point della comunità scientifica nazionale in Artico.

La nave militare “Alliance” è un’unità polivalente di ricerca che svolge principalmente attività condotte dal CMRE della NATO. È già stata impiegata per numerose attività a carattere scientifico, dimostrando ottime performance in termini di silenziosità, efficacia operativa e attrezzature di bordo.

Data pubblicazione 13/07/2017
Fonte CNR
Tag Blue growth , Scienze della vita , Scienze fisiche e ingegneria
Approfondimenti