A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Nasce CeSAR, il Centro dell’Università di Cagliari per la ricerca e l’innovazione

Nasce CeSAR, il Centro dell’Università di Cagliari per la ricerca e l’innovazione

Nasce CeSAR, il Centro Servizi dell’Università di Cagliari per la ricerca diretta da Roberta Vanni. L’obiettivo è facilitare innovazione e trasferimento tecnologico grazie all’incontro tra ricercatori e scienziati, anche provenienti da altri atenei.

Ricercatori di chimica, biologia, fisica e medicina lavoreranno insieme con le migliori tecnologie attualmente disponibili in un luogo che aggrega un ampio insieme di laboratori scientifici ad altissima specializzazione. Recentemente inaugurato alla Cittadella universitaria di Monserrato alla presenza di personalità accademiche e politiche, CeSAR sarà il fiore all’occhiello dell’Ateneo.

Molto soddisfatta Maria Del Zompo, Rettore di UNICA “E’ la conclusione di una bellissima avventura iniziata nel 2009 con alcune ricercatrici, tutte donne. Con la prof.ssa Iole Tomassini, all’epoca coordinatrice dell’area scientifica 05, e con alcune altre colleghe, abbiamo cominciato a pensare al progetto e a provare a convincere i colleghi a mettere insieme laboratori e strumenti, aspetto non facile da superare. Poi siamo andate anche dai colleghi fisici e chimici: l’idea è stata accettata, e da lì siamo partiti.

Abbiamo costruito il progetto e l’abbiamo presentato alla governance dell’Ateneo di allora - prosegue la Del Zompo - il Rettore era il prof. Giovanni Melis, l’attuale Presidente della Regione; Francesco Pigliaru, all’epoca Prorettore alla Ricerca, avviò il percorso, mentre il Presidente della Regione, che nella successiva legislatura ha proseguito il cammino intrapreso era Ugo Cappellacci.

Approvato nel 2012 e inizialmente finanziato con i fondi della legge regionale n° 7 del 2007, il progetto del CeSAR è stato successivamente finanziato dal Fondo di Sviluppo e Coesione 2007-2013 e cofinanziato dalla Legge Regionale 1/2011. La struttura, che ospita attrezzature di altissimo livello tecnologico, molte delle quali uniche in Sardegna, al momento prevede la presenza di personale amministrativo e di cinque tecnici, tre dei quali esperti in Biologia cellulare, Chimica e Fisica.

Oggi inauguriamo una struttura che mette a disposizione figure tecniche di altissimo livello - conclude il Rettore - con una preparazione molto sofisticata e di alto spessore. Faremo ricerca di altissima qualità per il nostro territorio, ma il percorso continua ancora con il sostegno della giunta e con l’acquisto di attrezzature di alto livello. In questo spazio, discipline diverse si contaminano per ottenere risultati di grande qualità, mandando un messaggio fortissimo di sinergia e di sistema”.

La caratteristica principale del CeSAR è la modernità - sottolinea la direttrice, Roberta Vanni - Qui sono concentrate moltissime attrezzature di alto livello, che prima erano sparse in vari punti della città, per consentire la contaminazione dei saperi da parte dei ricercatori, non solo del nostro Ateneo, che in questo luogo troveranno modo di affrontare la ricerca in modo multidisciplinare”.

Data pubblicazione 19/12/2017
Fonte UNICA
Tag Smart Communities