A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

La cultura germanica nell’Italia del Novecento: istituzioni, ricerca, traduzione

La cultura germanica nell’Italia del Novecento: istituzioni, ricerca, traduzione

“La cultura germanica nell’Italia del Novecento” si propone come progetto pilota sull’indagine di luoghi, modi e protagonisti della traslazione culturale dai paesi di lingua tedesca nell’Italia del Novecento, allo scopo di creare nuovi progetti che evidenzino i transiti reciproci tra culture nazionali europee.

Nell’attuale contesto storico appare quanto mai opportuno evidenziare i processi di costruzione di una cittadinanza culturale europea. Il progetto si inserisce nell’ambito delle strategie europee di valorizzazione del patrimonio culturale nel suo impatto sulle attività economiche, politiche e sociali. La scelta dell’orizzonte cronologico, il Novecento, è motivata dalla rilevanza del modello tedesco in un periodo cruciale per la formazione di modi e forme della produzione del pensiero italiano.

Il lavoro istituzionale, la ricerca dei germanisti, l’attività di traduzione nonché la scelta, l’indirizzo e la circolazione dei prodotti editoriali culturali e scientifici, costituiscono un unico campo di forze che nel suo insieme è oggetto di questa ricerca.

La ricerca si svolge lungo le tre linee seguenti, che insieme concorrono alla formazione dei riferimenti culturali tedeschi in Italia.

1. L’Istituto Italiano di Studi Germanici e la cultura tedesca in Italia nel Novecento

Nel corso del Novecento alcune istituzioni hanno svolto una funzione aggregante e propulsiva nella diffusione della cultura tedesca in Italia. Tra queste l’Istituto Italiano di Studi Germanici, fondato nel 1931, è stato un catalizzatore nella complessa mediazione politica e culturale tra lo stato italiano e i paesi di lingua tedesca, accompagnando il corso degli eventi in maniera autonoma e indipendente rispetto alle tendenze politiche dominanti. La sua pratica si è sempre caratterizzata come interscambio produttivo e dialettico con i paesi di lingua tedesca, tanto da divenire nel tempo un “luogo di memoria” della nazione e poi della Repubblica Italiana.

2. Storia della germanistica in Italia: genealogie, pratica e scuole

La linea di ricerca propone una storia della germanistica italiana che non proceda per semplice accumulazione di dati, ma prenda come oggetto le istanze specifiche di un campo scientifico (la germanistica italiana) considerandone luoghi di formazione, ricerche, valori e metodi di valutazione. Verranno considerati gli attori, le gerarchie degli oggetti studiati e gli strumenti a disposizione,tenendo conto delle particolarità nazionali, politiche e socioeconomiche. Si partirà dal principio che la storia di un campo di studi non può prescindere dal peso della circolazione internazionale del sapere.

3. Ricognizione, studio e analisi della traduzione di testi di lingua tedesca in Italia (1900-2000)

La ricezione sulla cultura tedesca nel Novecento italiano ha potuto giovarsi del contributo delle case editrici e dei traduttori. L’obiettivo della ricognizione è la raccolta e l’analisi dell’immenso patrimonio di traduzioni e, attraverso di esso, la penetrazione e l’incidenza della cultura tedesca nell’universo culturale italiano del secolo trascorso. Questa linea di ricerca si pone inoltre in continuità con la vocazione istituzionale dell’Istituto Italiano di Studi Germanici. A partire dai dati raccolti si intende fornire, per la prima volta, un’interpretazione critica e complessiva delle traduzioni in relazione alla cultura italiana.

La ricerca sarà organizzata secondo una divisione del lavoro tra i partecipanti alle diverse linee che si incontreranno in un workshop permanente presso l’Istituto Italiano di Studi Germanici. L’Istituto metterà a disposizione spazi, attrezzature e strumenti bibliografici e gli incontri saranno momenti sinergici tra le diverse linee e sezioni di ricerca.
L’oggetto di studio permetterà quindi una serrata collaborazione tra studiosi, già alla base della concezione comune del progetto.

Data pubblicazione 27/02/2013
Fonte Istituto Italiano di Studi Germanici (IISG)
Organizzazioni IISG