A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Edilizia sostenibile, dall’Università di Bologna un progetto per il Cile

Edilizia sostenibile, dall’Università di Bologna un progetto per il Cile

L’Università di Bologna e la cilena Universidad de Concepción collaboreranno per la promozione di case sostenibili di legno in Cile, nell’ambito del progetto Proyectar, manufacturar y construir de forma sostenible con sistema de manera contralaminada (CLT). 

L’iniziativa si è aggiudicata un finanziamento di 150.000 euro attraverso il Programma di Diffusione Tecnologica da parte delle due imprese cilene CORFO e CMPC, nell’ambito del programma strategico della Industria de la Madera de Alto Valor, per la produzione di legno ad alto valore aggiunto.

Il progetto si propone di avvicinare i professionisti nel campo dell’ingegneria e della progettazione di costruzioni in legno alla conoscenza di CLT, un sistema di costruzione a pannelli portanti in legno, promosso da un ristretto gruppo di imprenditori e ricercatori attraverso iniziative che hanno già avuto ricadute rilevanti sul comparto industriale cileno. 

La collaborazione italo-cilena darà luogo a un seminario di inaugurazione, laboratori teorici e pratici e culminerà nella costruzione di un edificio prototipo in CLT che sarà accessibile al pubblico.

Lo svolgimento del programma prevede la realizzazione, in Cile, di seminari sulla tecnologia costruttiva degli edifici in CLT, standard di fabbricazione, progettazione e installazione degli elementi, e sul monitoraggio in opera delle prestazioni termo-acustiche. Sarà adottato un approccio decisionale all’insegna della sostenibilità, un aspetto centrale per questa tecnologia costruttiva. I partecipanti avranno inoltre modo di confrontarsi sui riferimenti normativi per il settore in Europa e Cile.

Sviluppato e promosso da Jorge Calderón Díaz e da Federica Morandi - ingegnera dell’Università di Bologna - il progetto coinvolge un ampio gruppo di docenti e ricercatori dell’ateneo emiliano impegnati sul fronte dell'edilizia sostenibile in legno, tra cui Massimo Garai, Gian Luca Morini, Alessandra Bonoli, Giovanni Semprini, Luca Barbaresi. Sempre per l’Italia, partecipano all’iniziativa Albino Angeli, Gianni Dal Ri e Paolo Veggetti.

Coordinato da Valentina Torres dell’Universidad de Concepción con il supporto di Pilar Valdebenito e Mylene Malig, il progetto coinvolge anche l’azienda Rothoblaas che – in qualità di co-esecutrice – fornirà il materiale per la realizzazione del prototipo, con l'apporto degli ingegneri Alice Speranza e Simone Vanzo.

Data pubblicazione 02/08/2017
Fonte Università degli Studi di Bologna
Tag Scienze fisiche e ingegneria