A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Edilizia 4.0: benvenuto al Building Future Lab, per la sperimentazione in architettura

Edilizia 4.0: benvenuto al Building Future Lab, per la sperimentazione in architettura

La ricerca e sperimentazione in architettura può contare su una nuova infrastruttura in cui sviluppare e testare soluzioni per l’edilizia del futuro

Si tratta di Building Future Lab: un laboratorio per lo stress test su facciate che simula terremoti e uragani, progettato e realizzato dai ricercatori del Dipartimento di Architettura e Territorio dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria

Finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, attraverso il Programma Operativo Nazionale Ricerca e Competitività 2007-2013 con oltre 8 milioni di euro, Building Future Lab è stato recentemente inaugurato nel capoluogo calabrese. 

Il Laboratorio – nato da un’idea di Corrado Trombetta e Martino Milardi – consiste in una torre di 16 metri di lato, dotata di una camera di prova di grandi dimensioni, tra le maggiori al mondo, che consentirà di provare modelli grandi circa 210 metri quadrati. 

Nel Building Future Lab potranno essere sperimentati elementi costruttivi di involucro, e in particolare le facciate, in condizioni di rischio ambientale e sismico. I test saranno effettuati simulando e osservando i comportamenti reali dei sistemi sottoposti a verifica, in risposta a sollecitazioni ambientali, compresi terremoti ed eventi atmosferici come uragani e tornado. 

Sarà possibile, inoltre, effettuare test dinamici per la sostenibilità energetica e ambientale degli edifici, utilizzare sistemi avanzati per il disegno, la modellazione e la rappresentazione, e realizzare prove su materiali e componenti, sottosistemi costruttivi, sistemi strutturali e per edifici in uso.

Il Laboratorio, già operativo presso l’Ateneo calabrese, si candida a essere un grande “attrattore" scientifico e tecnologico e un punto di riferimento a livello internazionale nel settore delle costruzioni. Un obiettivo, questo, reso possibile dall’avanzata strumentazione tecnologica a disposizione, che sfrutta sistemi mutuati dal settore aerospaziale e aeronautico. 

Grazie a questa dotazione, il laboratorio promuove un approccio innovativo alla progettazione, basato su esperienze sperimentali controllate, volte definire e certificare le prestazioni di edifici e componenti innovativi per la “città del futuro”. 

Gli edifici realizzati secondo le certificazioni e le sperimentazioni offerte dal Building Future Lab si collocano nell’ambito del Near Zero Energy Building: una tipologia di costruzioni in linea con le più avanzate esigenze e prestazioni energetiche in termini di risparmio, alta efficienza e sostenibilità ambientale, ridotte emissioni di carbonio. 

Data pubblicazione 12/03/2018
Fonte Università Mediterranea
Tag Tecnologie per gli Ambienti di Vita