A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Xcycle, il progetto europeo per la sicurezza dei ciclisti

xcycleFinanziato nell’ambito di Horizon 2020 e coordinato dal Dipartimento di Psicologia dell’Alma Mater di Bologna, il progetto europeo “Xcycle” ha come obiettivo lo sviluppo di misure per ridurre la mortalità dei ciclisti e aumentare la loro sicurezza sulle strade.

Nove i partner europei, fra università, centri di ricerca e imprese, che saranno impegnati per 42 mesi a studiare sistemi all’avanguardia per la segnalazione della presenza di ciclisti agli autisti dei veicoli a motore, con particolare attenzione agli incroci, ma anche a mettere a punto studi sui processi percettivi e cognitivi umani nel contesto della sicurezza stradale, sviluppando interfacce uomo-macchina affidabili e facili da utilizzare.

Le soluzioni elaborate da Xcycle saranno testate a Braunschweig, in Germania, presso una nuova infrastruttura per l’educazione stradale. In Italia – sottolineano i ricercatori bolognesi – sono 17.000 gli incidenti che coinvolgono ciclisti, per una media di 50 al giorno.

Data pubblicazione 08/07/2015
Fonte Università di Bologna
Tag Scienze umanistiche e sociali