A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Università di Bologna: aumentano le licenze di moltiplicazione per le ciliegie Sweet

Università di Bologna: aumentano le licenze di moltiplicazione per le ciliegie Sweet

Grazie ai nuovi accordi siglati in diversi paesi europei ed extraeuropei dall’Università di Bologna, cresce rapidamente il numero delle licenze di moltiplicazione per la coltivazione delle ciliegie Sweet prodotte dall’Alma Mater all’interno del progetto “30 e lode”.

L’Università di Bologna ha infatti avviato in Europa 11 accordi di licenza ed uno di valutazione e sviluppo del prodotto. Fuori dall’Unione Europea è stato siglato un contratto di licenza di moltiplicazione in Turchia e, in Sud Africa, uno di valutazione e sviluppo delle Sweet mentre, per altri 10 accordi, sono in corso trattative giunte alla fase di ultimazione.

I ricercatori dell’Alma Mater si stanno ora concentrando sullo studio di nuovi sistemi di impianto della coltura, sulla messa a punto di diverse sue forme di allevamento e sulla produzione di una nuova varietà autofertile di ciliegio a maturazione tardiva chiamata Sweet Stephany.

Il grande successo delle Sweet, testimoniato dall’assegnazione del premio “Ciliegia d’Italia” alla varietà Sweet Valina, è dovuto alle alte perfomance agronomiche del prodotto, ad un alto indice di gradimento e alle ricerche incessanti all’interno dell’ateneo bolognese.

Data pubblicazione 20/04/2017
Fonte Università degli Studi di Bologna
Tag Scienze della vita