A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Un nuovo centro di ricerca sino-italiano grazie a UNIPD

Un nuovo centro di ricerca sino-italiano grazie a UNIPD

Firmato un nuovo protocollo di collaborazione tra Università di Padova e la Guangzhou University che consolida il rapporto tra i due atenei a dieci anni dalla sottoscrizione del precedente accordo.

Il partnership agreement sottoscritto è finalizzato all'attuazione di un centro internazionale di ricerca sino-italiano per la protezione dei beni architettonici, archeologici e artistici.

Italia e Cina sono i due Paesi che hanno al mondo il numero maggiore di siti UNESCO” sottolinea il UNIPD Rosario Rizzutoquesta collaborazione, intesa come un network di laboratori, clustering e un sinergico scambio di conoscenze tra i nostri Atenei nell’ambito dell’ingegneria, dell’architettura, dell’archeologia e della scienza dei materiali costituisce un importante tassello nella crescita futura, possibile solo grazie all’intersezione di diverse culture e all’internazionalizzazione dei saperi”.

Ricordo il momento della firma dell’accordo nel 2008” dichiara Qu Shaobing, presidente del Consiglio dell'Università cinese “e tornare oggi qui e vedere che quella piccola piantina diventata un albero rigoglioso grazie proprio all’impegno dei nostri Atenei è una grande soddisfazione. Cina e Italia hanno una lunga storia di collaborazione, basti pensare a Marco Polo, partito proprio dal capoluogo veneto. Chi si è adoperato nel corso di questi secoli per lo scambio interculturale e i rapporti tra i nostri Paesi, sarebbe orgoglioso di vedere come Padova e Guangzhou stiano portando avanti con grande impegno questa collaborazione”.

Il bucranio, simbolo dell’ateneo padovano e la capra simbolo di Guangzhou, sono stati rappresentati in una medaglia che l’università veneta ha donato al rettore dell’ateneo cinese.

Data pubblicazione 19/10/2018
Fonte UNIPD
Tag Cultural Heritage , Smart Communities