A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Svelate nuove proprietà dei superconduttori “misteriosi”

Svelate nuove proprietà dei superconduttori “misteriosi”

A più di trent’anni dalla loro scoperta, avvenuta nel 1986, non è ancora chiaro agli scienziati in che modo i cuprati – i  composti a base di rame e ossigeno – riescano a trasportare corrente elettrica senza resistenza anche a temperature molto meno basse rispetto agli altri superconduttori, fino a -143°C.

A rivelare nuovi dettagli sulla natura di questi composti è una ricerca pubblicata su Nature da un team di ricercatori del Dipartimento di Fisica del Politecnico di Milano e della Stanford University. Lo studio ha svelato che la struttura dei cuprati, estremamente complessa, consiste in piani paralleli che non comunicano tra loro e la loro superconduttività è il risultato di uno stato quantistico coerente tridimensionale, che coinvolge più piani.

Questo risultato è stato reso possibile da un esperimento compiuto con lo spettrometro ERIXS, progettato e costruito grazie alla collaborazione tra il Politecnico di Milano e l’European Synchrotron Radiation Facility-ESRF di Grenoble e installato presso lo stesso laboratorio francese, che rappresenta una delle più importanti infrastrutture internazionali per la luce di sincrotrone.

 

Data pubblicazione 05/12/2018
Fonte Politecnico di Milano
Tag Scienze fisiche e ingegneria
Approfondimenti