A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Sole, ormoni e zuccheri: così crescono le piante

fotosintesi_400Il processo di fotosintesi, gli ormoni e gli zuccheri sono fattori che concorrono al processo di crescita delle piante, che è notoriamente legato alle condizioni climatiche favorevoli. Ma in che modo questi elementi sono correlati tra loro? A svelarlo, per la prima volta, è uno studio italiano condotto da ricercatori del PlantLab dell’Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e pubblicato sulla rivista internazionale The Plant Cell.

Secondo gli scienziati, i livelli di zuccheri disponibili alla pianta durante la notte favorirebbero la produzione di ormoni il giorno successivo e, di conseguenza, la sua crescita. Tuttavia, se il processo di fotosintesi è stato scarso durante il giorno per via del clima sfavorevole, ciò si tradurrebbe in una carenza di zuccheri notturna e nel conseguente “rallentamento” di crescita il giorno successivo. I dati raccolti dai ricercatori evidenziano, quindi, una stretta correlazione tra metabolismo della pianta, segnali ambientali e produzione di biomassa.

Lo studio è stato condotto dalla ricercatrice Eleonora Paparelli sotto il coordinamento di Pierdomenico Perata, ordinario di Fisiologia Vegetale nonché Rettore della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. La ricerca sottolinea ancora una volta come le variazioni climatiche possano comportare la riconfigurazione dei processi di accrescimento della pianta, con conseguenze sulla produttività in ambito agricolo.

Data pubblicazione 30/12/2013
Fonte Scuola Superiore Sant'Anna