A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Scoperto uno scrigno di pianeti sconosciuti nella costellazione del Toro

Scoperto uno scrigno di pianeti sconosciuti nella costellazione del Toro

Osservando alcune giovani stelle nella costellazione del Toro, un team internazionale di astronomi ha individuato attorno a esse delle possibili “tracce” di pianeti in via di sviluppo, alcuni dei quali potrebbero raggiungere la dimensione di Nettuno.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Astrophysical Journal, è stato condotto da un team internazionale di scienziati coordinati dall’Università di Pechino, a cui hanno preso parte le ricercatrici Brunella Nisini ed Elisabetta Rigliaco dell’INAF-Istituto Nazionale di Astrofisica, e Giuseppe Lodato ed Enrico Ragusa dell’Università Statale di Milano.

Utilizzando il telescopio ALMA-Atacama Large Millimeter Array situato nel deserto di Atacama, in Cile, i ricercatori hanno osservato 32 giovani stelle in una regione di formazione stellare nella costellazione del Toro: una vasta nube di gas e polveri situata a 450 anni luce dalla Terra. In quest’area, i ricercatori hanno scoperto che 12 stelle mostravano anelli e divisioni, che i ricercatori hanno interpretato come tracce dalla presenza di pianeti nascenti. Secondo i ricercatori, l'osservazione della morfologia di queste formazioni potrebbe affermarsi come nuovo metodo per rilevare la presenza di pianeti attorno a stelle giovani.

Per questa ricerca, i ricercatori italiani dell’INAF hanno utilizzato il finanziamento del progetto PRIN-INAF 2016 The Cradle of Life - GENESIS-SKA (General Conditions in Early Planetary Systems for the rise of life with SKA).

 

Data pubblicazione 31/12/2018
Fonte INAF
Tag Scienze fisiche e ingegneria