A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Riva del Garda: Convention Telethon per la ricerca nell’ambito delle malattie genetiche

Riva del Garda: Convention Telethon per la ricerca nell’ambito delle malattie genetiche

Il 13, 14 e 15 Marzo si è tenuta a Riva del Garda la Convention Telethon per la ricerca sulle malattie genetiche. La convention è stata occasione di incontro e confronto tra ricercatori provenienti dalle maggiori istituzioni di ricerca medica e farmaceutica italiane e internazionali.

Molti i temi affrontati: dai disordini dello sviluppo neurologico agli approcci preclinici per la correzione dei difetti neurologici, allo stato dell’arte dei test finanziati dalla Fondazione Telethon. Tra i relatori, Enrico Cherubini dell’Università Tor Vergata di Roma, Luigi Naldini dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, William A. Gahl dal National Human Genome Research Institute (NHGRI) di Bethesda e Joel Gottesfeld dello Scripps Research Institute di La Jolla, in USA.

Di particolare interesse il workshop dedicato al “data management”, insieme di discipline che si occupano dell’elaborazione e della conservazione di grandi volumi di dati: in tale occasione, il Consorzio Interuniversitario Cineca ha presentato la piattaforma Telethon-Cineca Genomics Repository, implementata per l'organizzazione e la conservazione di dati genomici, in particolare per la gestione delle informazioni prodotte nell'ambito del Programma Telethon per lo studio delle malattie senza diagnosi.

La piattaforma Cineca si avvale delle risorse di supercalcolo di PICO, super computer che prende il nome dall’umanista e filosofo Giovanni Pico della Mirandola, famoso per la sua prodigiosa memoria: formato da un insieme di potenti processori, dotato di un’estesa memoria centrale, nonché di speciali “acceleratori”, rende particolarmente rapido l’accesso ai dati provenienti dalle simulazioni e dalla libreria di dati condivisi.

Grazie alla “partnership” Telethon-Cineca, i dati provenienti dal sequenziamento genomico, proteomico e dalle simulazioni numeriche verranno utilizzati per mettere a punto nuove terapie e sintetizzare nuovi medicinali personalizzati contro l’incidenza di malattie rare.

Data pubblicazione 20/03/2017
Fonte Cineca
Tag Scienze della vita
Approfondimenti