A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Ricerca polare: ricercatori OGS partiti a bordo della nave Italica per l’Antartide

Ricerca polare: ricercatori OGS partiti a bordo della nave Italica per l’Antartide

Sono partiti per l’Antartide a bordo della nave Italica – infrastruttura del Programma Nazionale di Ricerca in Antartide (PNRA)tre ricercatori dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS): Mauro Celussi, Federica Cerino e Annalisa Franzo.

I tre biologi marini resteranno a bordo della nave fino alla fine di febbraio, per svolgere attività di ricerca nell’ambito di due progetti scientifici finanziati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR): il progetto PRIAMO – Interazioni tra procarioti e fitodetrito in ambiente antartico: un viaggio dalla superficie al mare profondo con approcci di macro e microscala – e il progetto P-ROSE – Biodiversità e funzionamento degli ecosistemi planctonici del Mare di Ross nell’Oceano Meridionale in cambiamento.

Obiettivo di PRIAMO è indagare le dinamiche di interazione tra microorganismi planctonici con particolare attenzione al sequestro di carbonio dall’atmosfera al mare e al suo trasporto dalle acque superficiali ai sistemi marini profondi. Il progetto si inserisce filone delle ricerche volte a indagare il cambiamento globale in atto. Il progetto P-ROSE mira invece a identificare le variazioni nella struttura e nel funzionamento delle reti alimentari del Mare di Ross, sulla base di dati fisici, chimici e biologici raccolti dal 1994.

Le attività di ricerca saranno svolte in collaborazione con ricercatori dell’Università degli Studi di Padova, e con il Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del Mare, la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli e il Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Data pubblicazione 12/01/2017
Fonte Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale
Tag Scienze della vita