A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Presentato a Dubrovnik il progetto SIMPLA, coordinato da AREA SCIENCE PARK

Presentato a Dubrovnik il progetto SIMPLA, coordinato da AREA SCIENCE PARK

Il Piano Urbano di Mobilità Sostenibile (PUMS), promosso dalla Commissione europea nel Libro Bianco sui Trasporti del 2011 e nel Pacchetto sulla Mobilità Urbana del 2013, è uno dei principali strumenti promossi a livello europeo per rispondere in maniera integrata alle esigenze di trasporto e mobilità nelle aree urbane e suburbane.

Il PUMS parte dall’analisi dello stato di fatto, individua gli scenari di riferimento relativi agli orizzonti temporali di piano, integrando e sistematizzando gli strumenti di pianificazione territoriale già esistenti; sulla base dell’analisi delle criticità ambientali, sociali ed economiche, individua ed elabora gli obiettivi da perseguire e le possibili azioni necessarie.

Il PAES, Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, invece è un piano adottato dall’amministrazione comunale a seguito dell’adesione al Patto dei Sindaci, iniziativa lanciata dalla Commissione europea per coinvolgere attivamente le città europee nella strategia europea verso la sostenibilità energetica ed ambientale.

Aderendo al PAES, le amministrazioni si impegnano nella riduzione del 20% delle emissioni di CO2 del 20% entro il 2020. Il Patto consente alle amministrazioni di impegnarsi nella lotta alle emissioni inquinanti attraverso interventi che modernizzano la gestione amministrativa e influiscono direttamente sulla qualità della vita dei cittadini.

Il progetto SIMPLA (Sustainable Integrated Multi-sector PLAnning), di cui è capofila AREA Science Park, parte dall’analisi del PAES e del PUMS, che si influenzano reciprocamente nel momento della loro attuazione, per sostenere le amministrazioni locali nello sviluppo coordinato di strumenti di pianificazione integrata in ambito di gestione energetica e della mobilità, fornendo un approccio coordinato all’elaborazione di questi strumenti, e realizzando piani integrati per l’energia e la mobilità sostenibili in 30 città e agglomerati urbani con una popolazione compresa tra 50.000 e 350.000 abitanti.

Il progetto SIMPLA è stato presentato a Dubrovnik da Fabio Tomasi e Luca Mercatelli, che hanno illustrato le “linee guida per lo sviluppo di strumenti integrati di pianificazione” sviluppate nell’ambito del progetto al quale partecipano per l’Italia, oltre ad AREA SCIENCE PARK, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e la Regione Toscana, durante la quarta Conferenza europea sui Piani Urbani di Mobilità Sostenibile, il principale evento annuale che riunisce professionisti, politici, dipendenti pubblici e accademici provenienti da tutta Europa per condividere idee ed esperienze di pianificazione della mobilità urbana.

Nei prossimi mesi inizieranno le attività formative per le amministrazioni pubbliche che prevedono la creazione di  gruppi di lavoro su temi quali strategie di governo multilivello, politiche e strumenti di pianificazione, strumenti finanziari e operativi e modelli attuativi nei settori dell’energia, dei trasporti, della mobilità, dell’urbanistica e della pianificazione territoriale.

Data pubblicazione 07/04/2017
Fonte AREA SCIENCE PARK
Tag Mobilità sostenibile , Smart Communities
Approfondimenti