A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

PMI: 71 imprese innovative finanziate grazie allo SME Instrument di Horizon 2020

PMI: 71 imprese innovative finanziate grazie allo SME Instrument di Horizon 2020

Settantuno Piccole e Medie Imprese (PMI) di 22 Paesi sono state selezionate per ricevere finanziamenti nell’ambito dell’ultimo turno di selezione della Fase 2 dello SME Instrument: schema di supporto all’innovazione, promosso nell’ambito del Programma per la Ricerca e l’Innovazione dell’Unione Europea Horizon 2020.

Il budget complessivo messo a disposizione ammonta a quasi 104 milioni di euro: di questo ammontare ciascun progetto riceverà fino a un massimo di 2,5 milioni di euro – destinati alle attività di innovazione – a eccezione dei progetti per la salute, che potranno ricevere finanziamenti fino a un massimo di 5 milioni di euro. I 71 progetti sono stati selezionati su 1534 proposte inviate alla Commissione Europea per questo turno di selezione. La maggior parte di essi riguarda le tecnologie informatiche e delle comunicazioni, seguito da quello sull’economia a basse emissioni di carbonio e sui trasporti. 

Al primo posto della classifica dei Paesi finanziati si colloca la Spagna, con ben 19 progetti selezionati, seguita da Germania e Irlanda, entrambe con 5 progetti selezionati, e da Danimarca, Norvegia e Israele, con 4 progetti beneficiari di finanziamenti. L’Italia – al pari di Regno Unito e al Portogallo – vede finanziati in questo turno di selezione 3 progetti. Guardando, però, le prestazioni complessive dei singoli Paesi nell’ambito di questo schema di finanziamento sin dal lancio del Programma Horizon 2020 – avvenuto il 1 gennaio 2014 – il nostro Paese si colloca al terzo posto, dopo Inghilterra e Spagna. Delle 641 Piccole e Medie Imprese finora selezionate per ottenere finanziamenti attraverso la Fase 2 dello SME, 71 sono quelle italiane. 

I finanziamenti assegnati attraverso la Fase 2 dello SME Instrument consentono alle aziende di investire in attività di innovazione quali dimostrazione, sperimentazione, pilotaggio, estensione e miniaturizzazione, oltreché allo sviluppo di piani di bunisess maturi per i prodotti correlati ai progetti. Grazie a questo strumento, le imprese possono beneficiare inoltre di 12 giorni di supporto all’attività imprenditoriale (business coaching). Molti dei progetti proposti per un finanziamento attraverso questo schema sono presentati da singole PMI, altri sono elaborati in modo congiunto da più di un’azienda.

 

Data pubblicazione 16/03/2017
Fonte Commissione Europea
Approfondimenti