A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Papilloma virus: aumentano i casi di tumori alla gola

Papilloma virus: aumentano i casi di tumori alla gola

Uno studio per analizzare l’andamento epidemiologico in Italia dei tumori connessi al Papilloma virus - HPV, che ha provato che l’infezione orale da HPV è spesso responsabile del tumore alla gola: è stato pubblicato su Plos One e condotto da ricercatori del dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Padova, guidato dal professor Paolo Boscolo Rizzo, in collaborazione con il Registro tumori italiani.

I tumori maligni di testa e collo sono per lo più causati dall’azione del fumo o dell’alcol. Dal 2000 è stato però accertato che i tumori nelle tonsille, in aumento in Nord America e Nord Europa, sono causati anche dal Papilloma virus, quasi sempre trasmesso per via sessuale, lo stesso che causa il cancro della cervice uterina.

Lo studio indica che il tumore da HPV colpisce soprattutto soggetti più giovani, con livello socio-economico più elevato, ed ha un tasso di guarigione molto più alto rispetto ai tumori causati da fumo e alcol. Il tumore legato all’HPV presenta meno mutazioni a carico del DNA e a 3 anni dal trattamento attesta una sopravvivenza di circa l’85%, rispetto al 45% nei pazienti con tumore legato a fumo e alcol.

La ricerca del team padovano è stata condotta su dati dal 1988 al 2012, su una popolazione di 8 milioni di abitanti, registrando 28.295 casi di carcinoma della bocca/gola, di cui 3.984 casi nelle tonsille, causati da HPV e 24.311 casi causati da fumo e alcol.

Non essendoci attualmente altre misure di prevenzione e di diagnosi precoce per questi tumori, la vaccinazione anti-HPV, gratuita per gli adolescenti fin dal 2007, rimane uno strumento indispensabile.

Data pubblicazione 09/03/2018
Fonte UNIPD
Tag Salute