A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Olimpiadi di Pediatria 2017, vince l’Università di Firenze

Olimpiadi di Pediatria 2017, vince l’Università di Firenze

Con un team tutto al femminile è stata l’Università di Firenze a salire sul gradino più alto del podio dei Pediatric Simulation Games, le olimpiadi italiane di pediatria organizzate per la prima volta nel nostro Paese dalla Società Italiana di Medicina di Emergenza ed Urgenza Pediatrica.

Sabrina Becciani, Laura Capirchio, Martina Giacalone, Simona Montano, Alessia Nucci e Serena Salvadei (nella foto) sono le specializzande dell’Ateneo fiorentino che hanno fatto registrare la migliore prestazione in un vero e proprio torneo a squadre che ha messo a dura prova i partecipenti su casi da “codice rosso” come l’asma grave con arresto respiratorio, la polmonite, l’asistolia, la tachicardia ventricolare, l’attività elettrica senza polso.

“Il metodo della simulazione – spiegano le vincitrici – permette di creare situazioni di estremo realismo con cui confrontarsi per consolidare le conoscenze e imparare a lavorare in un team medico-infermieristico di gestione del codice rosso. È una materia relativamente giovane e, quindi, non ancora inserita nel percorso formativo dello specializzando, sebbene in alcuni ospedali all’avanguardia siano presenti dei centri di simulazione”.

Le Olimpiadi, che si sono svolte nel mese di giugno presso il Dipartimento di Pediatria della Sapienza Università di Roma, hanno richiamato oltre 200 specializzandi provenienti da 34 università italiane.

Data pubblicazione 13/07/2017
Fonte Università di Firenze
Tag Scienze della vita