A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Lampedusa, ENEA accende un impianto fotovoltaico sperimentale

Lampedusa, ENEA accende un impianto fotovoltaico sperimentale

Ottimizzare il consumo energetico, risparmiando sui costi e limitando la potenza immessa nella rete al fine di garantire, in prospettiva, un miglior servizio di distribuzione dell’energia: questo l’obiettivo del nuovo innovativo impianto recentemente inaugurato nel Centro ENEA di Lampedusa, nell’ambito delle attività che ENEA porta avanti con l’obiettivo di contribuire a ridurre le emissioni e la dipendenza energetica dalle fonti fossili e accrescere la competitività economica del Paese.

L’impianto, ideale per le utenze residenziali e commerciali grazie alla possibilità di ottimizzare l’autoconsumo, integra fotovoltaico, sistema di accumulo e software innovativo EMS (Energy Management System) per la gestione intelligente ed efficiente dei flussi energetici.

Un simulatore software sviluppato da ENEA, in grado di configurare il comportamento di sistemi composti da impianti fotovoltaici, sistemi di accumulo, utenze e reti elettriche, ha consentito di valutare benefici tecnici ed economici derivanti dall’introduzione di sistemi di accumulo elettrici in impianti di generazione fotovoltaica grid-connected, per diverse tipologie di utenze residenziali e commerciali.

I riscontri hanno stimato che per utenti residenziali con consumi elevati i sistemi di accumulo inizierebbero ad essere vantaggiosi solo se il costo delle batterie al litio scendesse sotto i 250€ a kWh.

Mario Tucci del Dipartimento Tecnologie Energetiche dell’ENEA ha dichiarato “Le nostre analisi hanno evidenziato che i sistemi di accumulo presso gli impianti fotovoltaici consentono di limitare la potenza dell’energia prodotta con il Sole immessa in rete, garantendo una migliore qualità del servizio di distribuzione elettrica”.

Data pubblicazione 31/10/2017
Fonte ENEA
Tag Energia