A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Influenza e vaccinazione, una ricerca Censis fa il punto sulle opinioni degli italiani

Influenza e vaccinazione, una ricerca Censis fa il punto sulle opinioni degli italiani

Malanno della stagione fredda per eccellenza, anche quest’anno l’influenza si prepara a tornare, con un nuovo virus. Ma quanto siamo informati e pronti ad affrontarla? 

A offrire spunti sul tema arriva la ricerca La vaccinazione antinfluenzale: il punto di vista dei cittadini condotta dal Censis, presentata in questi giorni a Roma. 

Il rapporto getta luce sulle opinioni degli italiani - in particolare gli over 50 - in merito alla prevenzione e gestione di questa patologia, molto nota ma poco temuta, di cui spesso si sottovalutano i rischi. 

Dall’indagine emergono una serie di lacune informative, soprattutto in merito alle possibili conseguenze della malattia: solo il 43% degli intervistati ha idea, per esempio, che l’influenza può avere complicanze letali, un dato che sale al 48,5% per i più istruiti. 

L’indagine si focalizza poi sul tema della vaccinazione antinfluenzale: una pratica - questa - che la stragrande maggioranza degli intervistati considera consigliabile per diverse tipologie di persone a rischio, inclusi i soggetti con disturbi dell’apparato respiratorio, il personale sanitario, i malati cronici  e gli over 65. 

Nonostante il riconoscimento del ruolo della vaccinazione nella prevenzione dell’influenza, negli ultimi anni la copertura vaccinale tra gli over 65 è progressivamente calata, scendendo dal 68,3% del 2005-2006 al 52% nel 2016. Un tasso di copertura, questo, molto lontano dall’obiettivo del 75% individuato dall’Unione Europea per la popolazione anziana.

Come si spiega, dunque, la scarsa propensione degli italiani a ricorrere al vaccino quale strumento di prevenzione? Lo abbiamo chiesto a Ketty Vaccaro, responsabile dell’area Welfare e Salute del Censis.

Intervista a Ketty Vaccaro 

Data pubblicazione 12/10/2017
Fonte Redazione ResearchItaly
Tag Salute