A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Il Sahara era verde e popolato

Il Sahara era verde e popolato

Sapienza Università di Roma ha coordinato un gruppo di ricerca internazionale che, utilizzando una tecnica innovativa di sequenziamento del DNA, ha ricostruito il percorso evolutivo della specie umana sul continente africano, con uno studio, pubblicato su Genome Biology, che fornisce un contributo al ruolo del Sahara nel popolamento dell’Africa.

Con il metodo adottato dai ricercatori coordinati da Fulvio Cruciani del Dipartimento di Biologia e biotecnologie Charles Darwin della Sapienza, la storia dell’umanità nel Sahara è contenuta anche nel nostro genoma, in aggiunta a quanto desumibile dai reperti archeologici. È stato quindi analizzato il pool genetico maschile di popolazioni nord-africane e sub-sahariane, plasmato da antiche migrazioni umane.

Tra 12 e 5 mila anni fa, il Sahara era fertile e non costituiva un ostacolo agli spostamenti umani tra l’Africa sub-sahariana e le coste mediterranee del continente: i ricercatori hanno analizzato il popolamento di questa regione con una tecnica innovativa capace di sequenziare circa 3,3 milioni di basi del cromosoma Y umano in 104 individui maschi, selezionati con uno screening di migliaia di campioni.

Grazie allo studio della distribuzione geografica dei cromosomi Y, sono state individuati 5.966 varianti geniche, di cui il 51% fino ad oggi sconosciute. Studiando la variabilità genetica di queste varianti è stato possibile individuare le migrazioni umane che hanno affrontato il deserto del Sahara e il bacino del Mediterraneo.

In questo studio, per la prima volta, si riscontra la traccia genetica di migrazioni umane finora solo ipotizzate con l’analisi dei reperti archeologici. Gli scenari proposti conducono a una migliore comprensione dell’evoluzione umana recente aprendo nuove linee di ricerca sulla nostra storia.

Data pubblicazione 15/03/2018
Fonte Sapienza Università di Roma
Tag Cultural Heritage , Scienze della vita