A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

IIT supporta Fameccanica nell’ottimizzazione degli impianti

IIT supporta Fameccanica nell’ottimizzazione degli impianti

Fameccanica SpA, azienda leader mondiale nel settore dei macchinari industriali per la produzione ed il confezionamento di articoli assorbenti usa-e-getta e di prodotti per l’igiene personale e della casa investe nella ricerca circa 1 milione di euro in un progetto di robotica industriale e automazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT).

Il progetto ha l’obiettivo di ottimizzare e velocizzare gli impianti di confezionamento di articoli sanitari affidandosi agli esperti dell’IIT per realizzare prototipi robotici in grado di manipolare e manovrare materiali e oggetti all’interno delle linee di produzione e confezionamento Fameccanica.

L’investimento dell’azienda coprirà sia l’assunzione  di personale dedicato da parte di IIT, coordinato dai ricercatori Ferdinando Cannella e Carlo Canali, ricercatori  del gruppo di Advanced Robotics (ADVR) diretto da Darwin Caldwell, che i costi di progettazione e di realizzazione delle nuove tecnologie all’interno dei laboratori di Genova dell’IIT dove sarà svolta l’attività di ricerca. I sistemi robotici realizzati saranno invece testati nelle aree produttive della società con la possibilità di allineare risultati tecnologici ed esigenze industriali senza soluzione di continuità.

I ricercatori di IIT affronteranno il progetto con un approccio interdisciplinare, avvalendosi dei risultati ottenuti dall’Istituto nel campo della robotica bio-ispirata e flessibile, della manipolazione, del machine learning e del deep learning, e dei materiali intelligenti e sensorizzati. Questo orientamento è stato l’elemento strategico su cui Fameccanica ha puntato per innovare i propri impianti.

Ferdinando Cannella e Carlo Canali, i due ricercatori di IIT che seguiranno le attività di ricerca con il personale di Fameccanica sviluppano progetti di automazione industriale da diversi anni collaborando con aziende nazionali e internazionali.

Data pubblicazione 31/01/2017
Fonte IIT
Tag Fabbrica intelligente
Approfondimenti