A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Guida in sicurezza, al via il progetto ADAS+

Guida in sicurezza, al via il progetto ADAS+

Sviluppare un innovativo sistema di guida sicura. E’ questo l’obiettivo di ADAS+, un progetto da 10 milioni di euro appena avviato dai ricercatori del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università di Modena e Reggio Emilia e coordinato dal prof. Paolo Pavan.

L’obiettivo è sviluppare un innovativo sistema di assistenza alla guida sicura che sia in grado di monitorare tempestivamente il livello psico-fisico, lo stato di ebbrezza del guidatore e la qualità dell’aria nell’abitacolo.

Per raggiungere l’obiettivo saranno utilizzate tecnologie in silicio, algoritmi avanzati e materiali nano-strutturati integrati in una piattaforma che rispetti gli standard di guida richiesti per le auto smart.

Questo progetto è molto importante per tutta l’area Elettronica del Dipartimento” - ha commentato il prof. Pavan - Ci occuperemo del testing della centralina che inseriremo in una vettura di prova. Questa attività sarà svolta in stretta collaborazione con MTA Advanced Automotive Solutions e ci permetterà di consolidare le nostre conoscenze pratiche e di allargare lo spettro delle nostre competenze”.

Saranno sviluppati tre moduli tecnologici avanzati: il primo per monitorare il livello di attenzione del guidatore, il secondo per individuare segni di stanchezza o irritabilità e per il riconoscimento di ostacoli esterni all’abitacolo e il terzo per il controllo del livello di sobrietà o ebbrezza del guidatore e della qualità dell’aria nell’abitacolo. I tre moduli saranno poi integrati in una centralina ADAS+ per essere testata su una vettura di prova.

Il progetto coinvolge molti altri partner, sia privati che pubblici, ed avrà durata di 30 mesi.

Data pubblicazione 09/11/2018
Fonte UNIMORE
Tag Mobilità sostenibile , Scienze fisiche e ingegneria