A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Grafene: nuove possibilità di produzione industriale

Grafene: nuove possibilità di produzione industriale

Uno studio pubblicato su Science da ricercatori dell’Istituto Officina dei Materiali del CNR e dell’Università di Trieste ha svelato i meccanismi di accrescimento del grafene sulla superficie di un comune metallo, il nichel. La ricerca apre nuove strategie per migliorare la produzione industriale di questo materiale.

Nello studio, i ricercatori italiani hanno evidenziato come i singoli atomi di nichel agiscano come catalizzatori nel processo di formazione del grafene. Questo processo è stato registrato in tempo reale attraverso l’impiego di un modulo di scansione ad alta velocità sviluppato negli anni scorsi in collaborazione con Elettra-Sincrotrone Trieste.

Oltre al rilevante valore scientifico, questo risultato riveste un notevole interesse applicativo” ha affermato Cristina Africh dell’IOM-CNR, tra i protagonisti dello studio, “poiché uno degli attuali metodi di produzione industriale di grafene prevede proprio l’utilizzo di un substrato di nichel per la crescita di strati di grafene caratterizzati da pochi difetti e da un costo di realizzazione ridotto”.

Secondo la ricercatrice, la conoscenza dei dettagli del meccanismo di crescita del grafene potrebbe definire una strategia di sviluppo di nuovi e più efficienti processi di produzione di questo materiale a livello industriale.

Data pubblicazione 05/04/2018
Fonte CNR
Tag Chimica verde , Scienze fisiche e ingegneria
Approfondimenti