A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

EuFactor: L'Europa investe in innovazione

euf_700Per l'Europa e gli Europei crescere significa innovare e innovare vuol dire crescere: #EuFactor è un progetto della Commissione europea e del Parlamento europeo nato per sensibilizzare i giovani allo studio della scienza, della tecnologia e dell'informatica, in relazione alle nuove opportunità di lavoro e delle competenze richieste dal mercato.

Lanciata durante il Festival internazionale del giornalismo di Perugia dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea e dall'Ufficio di Informazione del Parlamento europeo, la campagna #EuFactor è una campagna social media indirizzata ai giovani tra i 16 e i 19 anni finalizzata al loro coinvolgimento nello studio delle discipline STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics), in relazione alle opportunità del mercato del lavoro richieste dal mercato. La campagna si rivolge anche agli stakeholder e al grande pubblico, per attirare l'attenzione sull'importanza della scienza e della tecnologia e dare visibilità all'impegno dell'Unione europea in questi settori.

Il 31 maggio #EuFactor approda alla Sapienza di Roma con i racconti di chi è stato conquistato dalla scienza e con il racconto del caso del progetto “Sunrise”, il progetto internazionale coordinato dalla Sapienza, sostenuto dalla Commissione europea nell'ambito del 7° Programma quadro e menzionato tra gli highlights di CORDIS, che ha l’obiettivo di sperimentare software e hardware per connettere gli ambienti sottomarini in una rete internet strutturata in uno dei domini naturali tradizionalmente più ostili all'uomo

La giornata si articolerà in una parte espositiva e in due conferenze tematiche:

Dalle 10 alle 15 studenti, startupper e ricercatori della Sapienza mostreranno il “saper fare” della scienza attraverso una esposizione di progetti e prodotti innovativi.

La prima delle due conferenze tematiche partirà alle 11 e 30, sul tema “How I met science”, durante la quale esponenti del mondo della ricerca, della divulgazione scientifica e dell’innovazione racconteranno ai giovani il loro incontro con la scienza e le loro scelte professionali, con la partecipazione di Mariuccia Teroni, inventrice di un motore di ricerca semantico alternativo a Google, Marco Micheli, di Esa-Agenzia spaziale europea, alle prese con gli asteroidi giganti che potrebbero minacciare la terra, Chiara Montanari, ricercatrice del Politecnico di Milano e capo spedizione in Antartide, Fabio Pellacini, docente della Sapienza Università di Roma con esperienze in Pixar ed Ewelina Jelenkowska-Lucà, capo settore stampa e media, Rappresentanza in Italia della Commissione europea, con il coordinamento di Federico Taddia di Radio 24.

Dalle 14 sarà invece possibile seguire l’incontro dal tema “Sunrise, l'alba dell'Internet of Underwater Things”, tavola rotonda dedicata ai policymaker e al tessuto produttivo, con l’obiettivo di elaborare insieme proposte per lo sviluppo locale ed europeo centrato sulla ricerca e l’innovazione. Interverranno Eugenio Gaudio, rettore della Sapienza Università di Roma, Beatrice Covassi, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Chiara Petrioli, coordinatrice del progetto Sunrise e rappresentanti delle istituzioni e delle imprese, moderati dal giornalista Marco Merola.

#EUfactor nasce da un dato che fa riflettere: in Europa oggi a fronte di 22 milioni di disoccupati (a dicembre 2015 nell’Unione europea i giovani senza lavoro, erano il 19,7%), ci sono circa 2 milioni di posti di lavoro vacanti. Questo paradosso si spiega in parte con il fatto che oggi più che mai occorrono competenze specifiche. La richiesta di competenze STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics – scienze, tecnologia, ingegneria e matematica), ad esempio, è molto elevata in tutta Europa e continuerà a crescere. Tra il 2013 e il 2025 si calcola che in Europa saranno circa 2.300.000 i posti di lavoro disponibili solo nel campo delle scienze e dell'ingegneria: un vuoto da colmare e una straordinaria opportunità da cogliere.

Data pubblicazione 30/05/2016
Fonte Sapienza Università di Roma
Tag Scienze della vita , Smart Communities
Approfondimenti