A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Ernioplastica, a Pisa una tecnica innovativa

Ernioplastica, a Pisa una tecnica innovativa

È l’azienda ospedaliera universitaria pisana la prima in Italia a sperimentare l’innovativa tecnica Desarda per la riparazione dell’ernia inguinale, ideata dal chirurgo indiano Mohan P. Desarda.

Si tratta di una procedura alternativa che non utilizza protesi sintetiche, ma interviene utilizzando una sezione del muscolo obliquo esterno, sezionata e sagomata, traslata in basso e usata come rinforzo del difetto parietale, alla base della fisiopatologia dell’ernia, senza che il tendine congiunto venga compromesso.

Nella Sezione di Chirurgia generale dell’AOUP, il dottor Francesco Porcelli, sotto la guida del professor Giulio Di Candio ha eseguito i primi 13 casi di intervento con la tecnica Desarda.

Negli ultimi anni si sono affermate le tecniche di ernio plastica che utilizzano protesi biocompatibili in materiale sintetico o biologico. Tuttavia la tecnica Desarda, pure non essendo applicabile a tutti i pazienti e a tutti i tipi di ernie permette, in casi selezionati, un risparmio economico e di tempo, e non utilizzando materiale protesico artificiale, azzera i rischi di infezione, rigetto o reazione sclerotica periprotesica.

L’ernia inguinale è una delle patologie più frequenti e gli interventi correttivi sono tra i più praticati al mondo; negli USA sono praticati ogni anno interventi su circa 800.000 pazienti su un totale di 1.000.000 di ernie inguinali, ombelicali, laparoceli e femorali o crurali con un’implicazione economica e sociale piuttosto pesante.

Data pubblicazione 27/12/2018
Fonte UNIPI
Tag Salute