A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

EgittoVeneto: dieci anni di ricerche

EgittoVeneto: dieci anni di ricerche

Il dato è sorprendente: ci sono oltre 2.000 i pezzi di origine egizia sparsi nelle collezioni private e pubbliche tra Venezia, Padova, Rovigo e Verona.

Università Ca' Foscari e Università di Padova hanno deciso, dieci anni fa, di cercare di ricostruire la storia degli esploratori veneti che li scoprirono, valorizzando i reperti egizi custoditi in musei e istituzioni del territorio.

Nel 2008 è quindi nato il Progetto EgittoVeneto, coordinato dal prof. Emanuele M. Ciampini, docente di Egittologia a Ca' Foscari, e dalla prof.ssa Paola Zanovello, docente di Archeologia Greca e Romana all’Università di Padova, con il supporto della Regione Veneto insieme alla Soprintendenza Archeologica del Veneto, il Centro Musei di Ateneo, i direttori e responsabili dei Musei coinvolti, e della Fondazione CaRiPaRo.

Il team di ricerca è composto da Claudia Gambino, Giulia Deotto e Martino Gottardo, con la consulenza di studiosi, tecnici e specialisti afferenti agli enti partner della ricerca.

Anche se l’intento inziale era solo quello di organizzare le ricerche effettuate da ex allievi dei due atenei che avevano operato sui reperti presenti in Veneto, la grandezza del progetto è apparsa subito evidente.

Grazie anche alla disponibilità delle collezioni della Regione, che ha messo a disposizione i dati in proprio possesso e un fondamentale supporto finanziario” spiega Ciampini “abbiamo realizzato una mappatura, inventariazione e catalogazione delle collezioni locali, mettendo in luce una diffusione capillare dei materiali nel territorio: ne è risultato un database coordinato con la Soprintendenza Regionale. Già in questa fase preliminare sono state effettuate interessanti riscoperte, come i resti di mummia nel Museo Archeologico di Venezia, o gli oggetti del Museo Archeologico di Este”.

Data pubblicazione 16/11/2018
Fonte Università Ca' Foscari
Tag Cultural Heritage , Scienze umanistiche e sociali