A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Ecco il dispositivo per monitorare i carri merci

Ecco il dispositivo per monitorare i carri merci

Monitorare lo stato dei carri merci, le condizioni di funzionamento ed eseguire, se necessario, interventi di manutenzione o riparazione: questo l’obiettivo del progetto di ricerca “SWAM_RAIL”, condotto dal Politecnico di Torino e finanziato dalla Regione Piemonte.

L’idea progettuale punta a risolvere un problema cruciale per la diagnostica e la sicurezza del traporto ferroviario merci. Infatti, a differenza delle carrozze passeggeri, i treni merci sono sprovvisti di impianto elettrico a bordo.

La soluzione proposta da Aurelio Somà, docente POLITO insieme all’ingegner Federico Fraccarollo ha permesso di sviluppare un prototipo del dispositivo brevettato, subito opzionato da due aziende leader del settore quali Movimatica e LCA Ballauri.

La soluzione è basata sull’installazione di un sistema di monitoraggio all’interno del tappo boccola del carro merci con dei sensori che rilevano i parametri del veicolo in movimento, temperature e la sua posizione.

Il meccanismo è in grado di autoalimentarsi grazie a degli energy harvester ed un sistema integrato che crea una rete wireless, permettendo che i dati vengano trasmessi e raccolti dagli addetti alla manutenzione.

Un’applicazione a tutto tondo di quello che amo definire l’AIOT Autonomous Internet of Things” spiega Aurelio Somà”. L’evoluzione auto-alimentata dell’Internet delle cose che permette di popolare di sensori mediante la progettazione e realizzazione di appositi energy harvester anche le strutture e i sistemi che non possono essere agevolmente connessi alla rete elettrica o dove utilizzare delle batterie non è sufficiente”.

Data pubblicazione 16/11/2018
Fonte POLITO
Tag Energia , Scienze fisiche e ingegneria