A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Disastri naturali: per la tutela delle città d’arte nasce il CERHER

Disastri naturali: per la tutela delle città d’arte nasce il CERHER

Al via la prima iniziativa della macroregione dell’Italia Centrale per la protezione dei beni culturali: è nato il CERHER, Centro di competenze integrate per la promozione della resilienza delle città d’arte ai disastri naturali in Umbria, Toscana, Marche.

Attraverso la formazione di gruppi internazionali ed interdisciplinari di lavoro per la formulazione di strategie condivise che consentano la mitigazione del rischio, il recupero ed il restauro dei beni culturali, il CERHER – Centre of Resilience on Heritage ha raccolto la sfida posta dalla tutela, dalla prevenzione e dalla mitigazione dei rischi delle città d’arte ai disastri naturali.

Il Centro promuove ed incentiva le seguenti iniziative: sviluppo di tecnologie innovative per il monitoraggio diagnostico e strutturale dei beni culturali, con valutazione dei rischi dei beni museali e della loro vulnerabilità; creazione di un centro di documentazione “open access” di raccolta e analisi delle pubblicazioni scientifiche sulla resilienza; costituzione di un forum permanente di discussione sulle questioni scientifiche e tecniche ancora irrisolte sui  temi della resilienza dei beni culturali, anche a supporto dei decisori politici e amministrativi; educazione e formazione del pubblico, specialmente dei  giovani, sul carattere identitario ed insostituibile dei beni culturali.

Il CERHER è promosso dagli Accademici Lincei professori A. Sgamellotti e G. Seminara, dal Delegato italiano ICSU-International Council for Science, Enrico Brugnoli, dal Segretario del “Comitato Firenze 2016”, Giorgio Valentino Federici, dal Rettore eletto dell’Università di Camerino, Claudio Pettinari, dal Coordinatore del Dottorato di Ricerca in Energia e Sviluppo sostenibile dell’Università di Perugia, Franco Cotana e dal Delegato ai Beni Culturali dell’INSTM (Consorzio Interuniversitario Scienza e Tecnologia dei Materiali), Brunetto Giovanni Brunetti. La prima riunione del CERHER, presieduto da Antonio Sgamellotti, si è tenuta il 15 settembre 2017 a Porano (Terni), presso la sede dell’Istituto CNR-IBAF.

Data pubblicazione 20/10/2017
Fonte Università di Camerino
Tag Scienze fisiche e ingegneria , Scienze umanistiche e sociali
Approfondimenti