A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Da ENEA un nuovo metodo per affinare il biogas

Da ENEA un nuovo metodo per affinare il biogas

ENEA ha brevettato un nuovo metodo, competitivo per tempi e costi, per purificare il biogas e utilizzarlo come combustibile, sia per i trasporti che per la produzione di energia elettrica.

Il procedimento prevede che l’idrogeno solforato presente nel biogas (un composto nocivo estremamente tossico, corrosivo e asfissiante) venga trasformato in zolfo.

La trasformazione è stata resa possibile grazie a particolari batteri resi maggiormente funzionanti da lunghezze d’onda di un’illuminazione a LED.

Lo zolfo estratto può essere destinato a diversi impieghi industriali e agronomici come, ad esempio, la produzione di fitofarmaci naturali nel settore dell’agricoltura biologica.

Il processo, opportunamente sviluppato, sarà utile per produrre biometano a costi notevolmente più bassi rispetto agli attuali sistemi di purificazione. Inoltre, l’incremento di produzione del biometano potrebbe avere ricadute positive sull’ambiente grazie a un suo maggior utilizzo nel trasporto su gomma”, ha spiegato Elena De Luca ricercatrice ENEA e inventrice del brevetto.

Data pubblicazione 11/12/2018
Fonte ENEA
Tag Energia , Scienze fisiche e ingegneria