A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Congratulazioni AdA! Il padre degli acceleratori entra nella storia

adaIl primo acceleratore di particelle al mondo, l’Anello di Accumulazione (AdA) costruito oltre mezzo secolo fa nei Laboratori Nazionali di Frascati dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), è stato inserito tra i luoghi storici dell’European Physical Society (EPS). Un riconoscimento prestigioso per una pietra miliare della storia scientifica del nostro Paese, che rappresenta il progenitore di un’intera generazione di acceleratori di particelle.

La nascita di AdA risale al 1961, quando un gruppo di ricercatori guidati dal fisico austriaco Bruno Touschek realizzò a Frascati il primo anello circolare in grado di accelerare e far collidere tra loro fasci di particelle. Un principio del tutto analogo al funzionamento dell’attuale Large Hadron Collider (LHC) dell'Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare (CERN) di Ginevra, che ha portato alla scoperta del Bosone di Higgs lo scorso anno.

Oltre a segnare un passo importante nello studio della fisica dell’”infinitamente piccolo”, la nascita di AdA ha dato impulso alla produzione di nuovi acceleratori di particelle che ancora oggi rappresentano un importante strumento per la ricerca e l’innovazione nell’ambito della fisica, della medicina e dell’industria. La celebrazione di AdA è avvenuta nel corso di un evento che si è tenuto presso i Laboratori Nazionali di Frascati in presenza di rappresentanti dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dell’European Physical Society.

Data pubblicazione 09/12/2013
Fonte INFN
Organizzazioni INFN
Approfondimenti