A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Ambiente, nasce il progetto “Sentinelle del mare”

Ambiente, nasce il progetto “Sentinelle del mare”

Si chiama Sentinelle del mare il progetto nato dall’accordo tra l’Università di Bologna e Confcommercio-Imprese per l’Italia che ha l’obiettivo di vigilare e custodire la biodiversità marina coinvolgendo i cittadini per accrescere e diffondere la consapevolezza verso i problemi dell’ambiente.

Il progetto è nato presso il Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali di UNIBO e coinvolge le imprese turistiche associate, i cittadini e i turisti di diverse località d’Italia, che devono svolgere un vero e proprio lavoro di squadra insieme ai biologi dell’Ateneo bolognese. L’obiettivo è la raccolta di dati utili alla ricerca, così da garantire la sostenibilità del progetto su grande scala spaziale e temporale e accrescere l’educazione e la consapevolezza ambientale nei cittadini.

I ricercatori chiederanno alla popolazione di avvistare specie marine facilmente riconoscibili e compilare delle schede di rilevazione che saranno poi elaborate in Dipartimento.

Saranno inoltre organizzati incontri, presentazioni ed escursioni in mare che entreranno a far parte del programma di animazione di alberghi, campeggi, porti turistici, stabilimenti balneari e ristoranti, associando così l’intrattenimento alla ricerca scientifica.

Il progetto Sentinelle del Mare ha una grande rilevanza per il nostro Ateneo in tema di Citizen Science. È un’iniziativa che rientra nelle strategie di Ateneo per la ricerca e la terza missione” - spiega il Rettore Francesco Ubertini. “Con la collaborazione di Confcommercio i nostri ricercatori potranno entrare in contatto con una vasta rete di professionisti in ambito turistico e coinvolgere un gran numero di cittadini che vestiranno così i panni di sentinelle della salute dei nostri mari”.

Data pubblicazione 14/06/2018
Fonte UNIBO
Tag Blue growth , Scienze della vita