A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

ALOHA, al via il progetto europeo sull’intelligenza artificiale

ALOHA, al via il progetto europeo sull’intelligenza artificiale

È partita a fine gennaio 2018 a Cagliari la fase operativa di ALOHA - software framework for runtime-Adaptive and secure deep Learning On Heterogeneous Architectures – il progetto che punta a ideare dispositivi elettronici intelligenti in grado di imitare funzioni biologiche del cervello, imparando e reagendo di conseguenza.

Finanziato dall’Unione europea con 6 milioni di euro, di cui 500.000 destinati alle attività assegnate all’Università degli Studi di Cagliari nell’ambito di Horizon 2020, ALOHA coinvolge colossi del calibro di STMicroelectronics, IBM e CA Technologies, con l’obiettivo di applicare l’intelligenza artificiale nei dispositivi elettronici che utilizziamo nella nostra vita, in casa, nelle città e nei posti di lavoro.

Oggetto di studio dei ricercatori coinvolti è “Deep Learning”, una classe di algoritmi di intelligenza artificiale che imita i meccanismi delle reti neurali biologiche, riutilizzandoli nell’hardware e nel software dei moderni calcolatori, cosicché questi possano apprendere con modalità simili a quelle dell’essere umano, riconoscendo e classificando con precisione e rapidità immagini, video, suoni e sequenze.

I risultati del progetto verranno testati in molteplici ambiti, sperimentando impianti di sicurezza intelligenti, basati sul riconoscimento di video e immagini, e studiando speciali catene di montaggio capaci di reagire in modo rapido e affidabile ai comandi vocali degli operatori. Saranno infine sviluppati dispositivi medici portatili, atti ad analizzare immagini mediche in condizioni critiche.

Coordinatore scientifico del progetto è Paolo Meloni, ricercatore di EOLAB - Laboratorio di Microelettronica e Bioingegneria del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell’Università di Cagliari.

Data pubblicazione 15/02/2018
Fonte UNICA
Tag Scienze fisiche e ingegneria , Smart Communities