A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Al via due progetti Italia-Croazia dedicati al patrimonio marittimo

Al via due progetti Italia-Croazia dedicati al patrimonio marittimo

I tesori del mare messi a disposizione di tutti. E’ l’obiettivo di UNDERWATER MUSE e ARCA ADRIATICA, due progetti di cooperazione Interregionale Italia-Croazia per valorizzare il patrimonio marittimo che vedono la partecipazione dell’Università Ca’ Foscari come partner.

Con un budget di oltre 1,5 milioni di euro, il progetto UNDERWATER MUSE (Immersive Underwater Museum Experience for a wider inclusion) ha l’obiettivo di sviluppare una metodologia efficace per condividere il patrimonio archeologico marittimo, superando gli ostacoli legati all’ambiente sommerso. Sono previste azioni pilota su siti archeologici italiani e croati, come il relitto del 3° secolo a.C. di Grado o il sito archeologico della baia di Santa Sabina in Puglia.

Il progetto è coordinato dall’ERPAC della Regione Friuli Venezia Giulia e vede il partenariato di Ca’ Foscari, Regione Puglia, Marco Polo System, RERA, e municipalità di Kastela.

Con un budget complessivo di 3,1 milioni di euro, il progetto ARCA ADRIATICA è coordinato dalla contea di Primorje-Gorski Kotar e ha lo scopo di valorizzare il patrimonio marittimo dell’Adriatico italiano e croato anche a fini turistici-culturali. Verranno realizzati centri di eccellenza dove si potrà godere del patrimonio culturale marittimo attraverso forme innovative di comunicazione digitale e l’organizzazione di incontri pubblici.

Oltre a Ca’ Foscari, partecipano al progetto il Comune di Cervia, il museo della Marineria di Cesenatico, l’istituto agronomico mediterraneo di Bari, il comune di San Benedetto del Tronto, l’eco-museo della Batana di Rovigno, il comune di Malinska-Dubasnica, l’agenzia turistica della contea di Kvarner e l’agenzia di sviluppo della contea di Zara.

Data pubblicazione 27/12/2018
Fonte Università Ca' Foscari
Tag Blue growth , Smart Communities