A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Accordo Politecnico Bari – Bosch: nasce Met, laboratorio per mobilità sostenibile

accordo_bari_400Nasce “Met” (More electric transportation) un laboratorio di ricerca sulla mobilità sostenibile. Questo il risultato dell’accordo concluso il 14 giugnotra il Politecnico di Bari e il Centro studi componenti per veicoli Spa (Cvit), azienda del gruppo Bosch, che avvieranno e gestiranno insieme il laboratorio di ricerca.

La convenzione, di durata decennale, è stata firmata dal rettore dell’Ateneo, Eugenio Di Sciascio e dall’amministratore delegato dell’azienda, Antonio Arvizzigno, nelle ex officine Scianatico, proprietà dell’Politecnico, trasformate negli ultimi anni in un polo scientifico e tecnologico in collaborazione con le imprese ed attualmente in fase di espansione.

La nuova struttura, denominata “Met”, coinvolgerà nella fase iniziale una ventina di ricercatori, tra il gruppo Bosch e il Politecnico di Bari, sul modello dei laboratori misti, pubblico e privato, già sperimentati con successo da quest’ultimo.

L’accordo prevede sia il finanziamento di posti di ricercatore, dottorando ed assegnista di ricerca per progetti comuni che collaborazioni nella didattica, con i tecnici di Bosch che saranno impegnati in lezioni d’aula, seminari e tirocini per i futuri ingegneri, mentre i docenti dell’ateneo svolgeranno attività di formazione e aggiornamento per i dipendenti della multinazionale. Ricercatori accademici e aziendali lavoreranno fianco a fianco nel Met spaziando dall’automazione all’informatica, dai sistemi elettrici al powertrain.

Sempre con Bosch, il Politecnico di Bari ha confermato la seconda edizione della Summer School dell’Automotive, sul modello internazionale delle scuole estive a tema, che si svolgerà a settembre prossimo presso Palazzo Sagges, a Bari Vecchia.

Data pubblicazione 17/06/2016
Fonte Politecnico di Bari
Tag Mobilità sostenibile , Smart Communities