A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

Mission

L’INFN è l’ente pubblico nazionale di ricerca dedicato allo studio dei costituenti fondamentali della materia e delle leggi che li governano.  Svolge attività di ricerca, teorica e sperimentale, in stretta collaborazione con il mondo universitario e quello industriale, nei campi della fisica subnucleare, nucleare e astro-particellare.  Conta una comunità di circa 5.000 scienziati il cui contributo è riconosciuto internazionalmente non solo nei laboratori europei ma in numerosi centri di ricerca mondiali.

L’attività dell’INFN si basa su due tipi di strutture di ricerca: i Laboratori Nazionali e le Sezioni. I quattro Laboratori Nazionali hanno sede a Catania, Frascati (Roma), Legnaro (Padova) e al Gran Sasso d’Italia (Teramo), ospitano grandi apparecchiature e infrastrutture messe a disposizione della comunità scientifica. Le venti Sezioni e gli undici Gruppi collegati alle Sezioni o ai Laboratori hanno sede in altrettanti Dipartimenti universitari di fisica e garantiscono la stretta connessione tra l’istituto e le università.

Attività

La ricerca all’INFN si articola nelle seguenti linee:

  • fisica delle particelle,
  • fisica astro-particellare,
  • fisica nucleare,
  • fisica teorica,
  • ricerche tecnologiche e interdisciplinari.

Queste linee di ricerca corrispondono, nell’organizzazione dell’istituto, ad altrettante Commissioni Nazionali che hanno il compito di proporre all’organo decisionale dell’INFN le priorità e i finanziamenti per gli esperimenti indicati dalla comunità dei fisici.

Ricerca a livello internazionale
L’Istituto collabora a una serie di progetti con enti e università internazionali ed è presente in cinque continenti e in oltre trenta Paesi. Tra i grandi progetti a cui aderisce vi sono quelli che vengono sviluppati al CERN di Ginevra, il centro europeo per la ricerca sulla fisica delle particelle. In Italia, la collaborazione internazionale è concentrata soprattutto presso i quattro Laboratori Nazionali dell’istituto dove sono in funzione, a disposizione della comunità, i più grandi apparati sperimentali. Tra le attività svolte esiste anche quella di Cascina, nei pressi di Pisa, dove è in funzione l’antenna interferometrica VIRGO, un progetto condotto in joint-venture con il CNRS IN2P3 francese. L’INFN è in grado di attirare un numero cospicuo di ricercatori provenienti da altri Paesi: ogni anno circa 1.200 ricercatori stranieri utilizzano (in loco o da remoto) per la loro ricerca le strutture dei quattro Laboratori Nazionali dell’INFN.

Formazione
L’INFN ha un ruolo cruciale nella formazione dei giovani ricercatori. Una consistente percentuale di laureati in fisica svolge la propria tesi nell’ambito delle attività dell’Istituto e annualmente un migliaio tra laureandi, dottorandi e borsisti partecipano alle attività di formazione organizzate. Con la nascita del Gran Sasso Science Institute, inoltre, si aprirà una scuola di alta formazione a carattere internazionale.

Fisica delle particelle, economia e società
L’INFN ha un impatto positivo sull’economia italiana, grazie al lavoro di stretta collaborazione svolto con le aziende hi-tech, soprattutto piccole e medie (PMI) e su grandi programmi internazionali. Particolarmente significativo è stato, per esempio, il contributo che le imprese italiane hanno dato alla costruzione delle componenti più tecnologicamente avanzate dell’acceleratore di particelle LHC del CERN di Ginevra. Sono poi di grande rilevanza le ricadute sul piano medico-sanitario e applicativo in generale delle tecnologie e del know-how sviluppati dall’INFN per costruire i propri esperimenti. Gli esempi sono molti: uno dei più importanti è rappresentato dallo sviluppo delle tecnologie per la cura dei tumori attraverso i protoni e gli ioni carbonio (adroterapia). In questo campo l’INFN ha accumulato più di dieci anni di esperienza diretta e ha realizzato la macchina per l’adroterapia del CNAO di Pavia. L’Istituto è protagonista nazionale e internazionale della diffusione di GRID, la rete di supercalcolo, e dello sviluppo delle sue applicazioni ad altre discipline scientifiche, al commercio elettronico, alla cultura.  L’INFN infine è impegnato con i propri strumenti anche nelle analisi e nello studio dei beni culturali e dell’ambiente.

Elenco articolazioni
CNAF - Centro Nazionale dell’INFN
GSSI - Gran Sasso Science Institute
ALESSANDRIA - Gruppo collegato di Alessandria
BRESCIA - Gruppo collegato di Brescia
COSENZA - Gruppo collegato di Cosenza
L-AQUILA - Gruppo collegato di L'Aquila
MESSINA - Gruppo collegato di Messina
PARMA - Gruppo collegato di Parma
SALERNO - Gruppo collegato di Salerno
SIENA - Gruppo collegato di Siena
UDINE - Gruppo collegato di Udine
SANITA - Gruppo collegato Sanità
LNGS - Laboratori Nazionali del Gran Sasso
LNS - Laboratori Nazionali del Sud
LNF - Laboratori Nazionali di Frascati
LNL - Laboratori Nazionali di Legnaro
BARI - Sezione di Bari
BOLOGNA - Sezione di Bologna
CAGLIARI - Sezione di Cagliari
CATANIA - Sezione di Catania
FERRARA - Sezione di Ferrara
FIRENZE - Sezione di Firenze
GENOVA - Sezione di Genova
LECCE - Sezione di Lecce
MILANO - Sezione di Milano
MILANO-BICOCCA - Sezione di Milano-Bicocca
NAPOLI - Sezione di Napoli
PADOVA - Sezione di Padova
PAVIA - Sezione di Pavia
PERUGIA - Sezione di Perugia
PISA - Sezione di Pisa
ROMA - Sezione di Roma
ROMA-TOR-VERGATA - Sezione di Roma Tor Vergata
ROMA-TRE - Sezione di Roma Tre
TORINO - Sezione di Torino
TRIESTE - Sezione di Trieste
TIFPA - Trento Institute for Fundamental Physics and Applications
Data pubblicazione 19/02/2013
Tag Scienze fisiche e ingegneria