Innovitalia
Logo MIUR Logo MIUR
Innovitalia > Notizie > Kyoto: firmato l'accordo interuniversitario Italia - Giappone

Kyoto: firmato l'accordo interuniversitario Italia - Giappone

Si è svolta a Kyoto, dall’1 al 2 novembre 2017, la quinta edizione dell’International Symposium Italy Meets Asia. Coinvolte 23 Università Italiane appartenenti alla CRUI e quattro università giapponesi della regione del Kansai.

Sulla scorta delle eccellenti relazioni tra gli atenei dei due Paesi, con particolare accento alle collaborazioni in ambito di ricerca scientifica e tecnologica, CRUI ha firmato con quattro Università di Kyoto, un accordo bilaterale che getta le basi per la creazione di una Scuola italiana di Scienze avanzate a Kyoto (ISASK) con sede nell'Istituto di Tecnologia.

Presenti al simposio figure di alto livello dell'Università italiana, come il Rettore dell'Università' di Pavia e Vice Presidente della CRUI Fabio Rugge, il Rettore dell'Università di Trieste Maurizio Fermeglia e il Pro Rettore del Politecnico di Torino Bernardino Chiaia.

Durante il simposio è stato consegnato a quattro accademici il premio per lo sviluppo dei rapporti in ambito scientifico tra Italia e Giappone 'Marco Polo della Scienza Italiana'. A vincere il riconoscimento, istituito da MIUR, MAECI, Ambasciata Italiana e Istituto Italiano di Cultura a Tokyo Laura Montanaro del Politecnico di Torino, Hajime Mori dell'Istituto di Tecnologia di Kyoto, Alberto Guglielmi dell'Università di Verona e Osam Mazda, dell'Università di Medicina della Prefettura di Kyoto.

L’Ambasciatore italiano a Tokyo Giorgio Starace incontratosi con il Prof. Giuseppe Pezzotti, Vice Rettore dell'Istituto di Tecnologia di Kyoto, ha sottolineato come questo accordo costituisca sia una grande opportunità per il Sistema Paese italiano, sia una sfida da raccogliere per alzare sensibilimente il livello della cooperazione bilaterale sull’intera scala nazionale. La Scuola – si è detto - potrà infatti diventare non solo un incubatore di collaborazioni di ricerca tra i partner attualmente coinvolti, ma anche luogo di incontro di aziende giapponesi con la realtà italiana.

 

 

Fonte Ambasciata italiana a Tokyo
Provenienza Innovitalia.net
Data pubblicazione: 28/11/2017