Research Italy
Logo MIUR
IT EN
Fare > Finanziamenti > Programmi > Fondo Ordinario per il finanziamento degli Enti e istituzioni di ricerca (FOE)

Fondo Ordinario per il finanziamento degli Enti e istituzioni di ricerca (FOE)

Titolo della fonte di finanziamento
Fondo Ordinario per il finanziamento degli Enti e istituzioni di ricerca (FOE)

Contesto
Il FOE rappresenta il maggior contributo che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) destina per la copertura delle spese e delle attività degli enti e delle istituzioni di ricerca pubblici vigilati dal Ministero.

Obiettivi
Il fondo viene erogato sulla base della programmazione preventiva degli enti, elaborata tenendo presente le indicazioni contenute nel Programma Nazionale della Ricerca. Nel PNR 2011-2013, in particolare, viene sottolineata l'importanza e la centralità della programmazione nel settore della ricerca e il ruolo di coordinamento istituzionale del MIUR al fine di realizzare una strategia di intervento unitaria su scala nazionale. Ed è in quest’ottica che vengono definiti i parametri in base ai quali assegnare le risorse. A decorrere dal 2011, al fine di promuovere e sostenere l'incremento qualitativo dell'attività scientifica degli enti pubblici di ricerca e migliorare l'efficacia e l'efficienza nell'utilizzo delle risorse, una parte del fondo (non inferiore al 7% e con progressivi incrementi negli anni successivi) è riservato a programmi e progetti specifici proposti dagli enti ed è distribuito sulla base di determinati criteri di merito e qualità (finanziamento premiale). Un’altra parte del fondo (non superiore all’8% del totale) viene destinato ai cosiddetti "progetti bandiera", progetti di interesse specifico attraverso cui si orienta il sistema della ricerca nei settori più strategici per lo sviluppo del paese.

Attività finanziabili
Il fondo finanzia le spese di gestione degli enti pubblici vigilati dal MIUR e le attività di ricerca ritenute strategiche perché in linea con le priorità di interesse nazionale  e/o legate allo sviluppo di tecnologie chiave abilitanti.

Beneficiari
Possono beneficiare del fondo solo gli enti e le istituzioni di ricerca pubbliche vigilate dal MIUR:

  • Agenzia Spaziale Italiana (ASI)
  • Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)
  • Consorzio per l'Area di Ricerca Scientifica e Tecnologica di Trieste
  • Istituto Italiano di Studi Germanici
  • Istituto Nazionale di Alta Matematica (INDAM)
  • Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)
  • Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN)
  • Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV)
  • Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS)
  • Istituto Nazionale di RIcerca Metrologica (INRIM)
  • Museo Storico della Fisica e Centro di Studi e Ricerche "ENRICO FERMI"
  • Stazione Zoologica "ANTON DOHRN"

A decorrere dal 2013 sono a carico del fondo anche gli enti di ricerca pubblici del settore istruzione:

  • Istituto Nazionale per la valutazione del sistema di istruzione e di formazione (INVALSI)
  • Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (INDIRE)


Gestione
La gestione del fondo è a completo carico del MIUR.

Approfondimenti
•    Decreto Legislativo n. 204 - 5 Giugno 1998
•    Decreto Legislativo n. 213 - 31 Dicembre 2009

Condividi:
  • In collaborazione con Cineca