A cura di MIUR - Direzione Generale per il coordinamento la promozione e la valorizzazione della ricerca
CTN-TSC – CONSORZIO CLUSTER TECNOLOGICO NAZIONALE SULLE TECNOLOGIE PER LE SMART COMMUNITIES
Cluster tecnologici nazionali
Tecnologie per le Smart Communities
CTN-TSC – CONSORZIO CLUSTER TECNOLOGICO NAZIONALE SULLE TECNOLOGIE PER LE SMART COMMUNITIES

logo

Il Cluster Tecnologie per le Smart Communities promuove lo sviluppo di soluzioni tecnologiche avanzate per implementare modelli innovativi per risolvere le moderne sfide sociali su scala urbana e metropolitana in diversi settori di interesse, quali mobilità, salute, istruzione, cultura e turismo, reti energetiche, efficienza energetica.
La Smart Community può, infatti, definirsi come un luogo o contesto territoriale in cui, grazie al supporto e all’applicazione di tecnologie pervasive e allo sviluppo di avanzate soluzioni applicative, è possibile implementare processi e servizi innovativi, inclusivi, partecipativi, democratici e personalizzabili, in risposta alle moderne sfide sociali e tecnologiche, nel rispetto dei requisiti di sostenibilità ambientale, sociale ed economica e riconoscendo la centralità delle esigenze dell’individuo e della comunità.

Progetti

Mission

Il Cluster Tecnologie per le Smart Communities intende promuovere, attraverso la Smart Community, lo sviluppo di soluzioni a basso investimento per una nuova idea di cittadinanza, in cui le tecnologie abilitanti sono utilizzate per mettere a disposizione informazioni e conoscenza (città educante) e per coinvolgere i singoli individui nella produzione di informazioni e di contenuti a supporto di processi e servizi (città partecipata).
Per i soggetti gestori del territorio, la presenza di una diffusa infrastruttura tecnologica e la conseguente possibilità di disporre di informazione più puntuale e tempestiva circa eventi, situazioni, opinioni, creerà le condizioni per una riorganizzazione e una ridefinizione in termini innovativi dei servizi offerti al cittadino.

Linee di intervento

  • Educazione: rinnovamento del sistema educativo, dell’istruzione e della formazione attraverso l’implementazione di nuovi modelli di apprendimento/insegnamento individuale e di gruppo e di nuovi sistemi di valutazione.
  • Energia: miglioramento delle prestazioni energetiche e ambientali degli agglomerati urbani attraverso l’utilizzo razionale delle risorse naturali e la riduzione del consumo dei vettori energetici.
  • Mobilità sostenibile: riduzione dell’impatto ambientale dei trasporti, miglioramento dell’efficienza energetica e potenziamento della sicurezza per la mobilità urbana pubblica e privata di merci e passeggeri.
  • Turismo: innovazione e valorizzazione dei servizi relativi ai beni culturali e al turismo.

Organi di coordinamento e gestione

  • Associazione Trento RISE
  • ASTER S.Cons.P.A.
  • DHITECH SCARL - Distretto Tecnologico Hight Tech
  • Fondazione Distretto Green and High Tech Monza e Brianza
  • Fondazione per la ricerca e l’innovazione – Distretto Toscano per i Beni Culturali e la Città Sostenibile (DiT-BeCS)
  • Fondazione Torino Wireless
  • Lepida S.p.A.
  • SIIT S.c.p.A. - Distretto Tecnologico Ligure sui Sistemi Intelligenti Integrati e Tecnologie
  • Società Finanziaria Laziale di Sviluppo S.p.A. (FI.LA.S.)
  • VEGA – Parco Scientifico Tecnologico di Venezia c.a.r.l.

Modello organizzativo: il Cluster è organizzato secondo un modello cooperativo a rete, con nodo centrale di coordinamento.

Regioni coinvolte istituzionalmente

  • Emilia Romagna
  • Lazio
  • Liguria
  • Lombardia
  • Piemonte
  • Puglia
  • Toscana
  • Trentino Aldo Adige
  • Veneto

Contatti

c/o Torino Wireless Foundation
Via Francesco Morosini, 19 - 10128 Torino
Tel: +39 011 19501401
info@smartcommunitiestech.it
www.smartcommunitiestech.it